/ Attualità

Attualità | 15 agosto 2021, 13:00

Volontari del corpo antincendi boschivi (AIB) in partenza dalla Granda per "spegnere" la Calabria

Daranno il cambio a quelli partiti la scorsa domenica, che hanno portato giù cinque mezzi. Sono impegnati nella zona del parco nazionale della Sila

Volontari del corpo antincendi boschivi (AIB) in partenza dalla Granda per "spegnere" la Calabria

La situazione sta lentamente migliorando, ma è ben lontana dall'essere risolta. La Calabria, con tutto il Sud, continua a bruciare, complici le temperature roventi delle ultime due settimane.

Oggi arriveranno a dare una mano, convocati dal Coordinamento nazionale della Protezione civile, 14 volontari piemontesi del Corpo antincendi boschivi, gli AIB.

Daranno il cambio ai 14 partiti domenica scorsa 8 agosto con la colonna mobile composta da cinque mezzi.

I volontari fanno parte delle squadre di Borgo San Dalmazzo, Roccabruna, Bagnolo Piemonte, Canale, Chiusa Pesio e Cortemilia. Con loro anche AIB delle zone di Asti e Alessandria.

Piemonte in prima linea nell'aiutare la Calabria. Le squadre sono state destinale alla zona del parco nazionale della Sila, dove la situazione sta assumendo proporzioni drammatiche, anche perché manca il supporto aereo. I Canadair sono infatti concentrati principalmente dove le fiamme lambiscono le aree abitate o i campi coltivati, piuttosto che sulle aree boschive, dove si sta al momento operando quasi esclusivamente con mezzi e squadre di terra.

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium