/ Attualità

Attualità | 08 settembre 2021, 16:17

Bra, rivedere la Ztl per gli stand di Cheese. La Giunta respinge al mittente la richiesta della Lega

L’assessore Messa: "I braidesi conoscono bene le ricadute di questa manifestazione sul territorio. Il centro rimanga libero per accogliervi i turisti"

Bra, rivedere la Ztl per gli stand di Cheese. La Giunta respinge al mittente la richiesta della Lega

Rivedere la Ztl per attenuare i disagi alla viabilità indotti dagli stand di Cheese? Una proposta fuori discussione. Questa, in buona sostanza, la posizione dell’Amministrazione Fogliato in merito alla richiesta che i consiglieri della "Lega Salvini Premier" Luca Cravero, Marco Ellena e Giuliana Mossino hanno avanzato per mezzo di un’interrogazione urgente presentata nei giorni scorsi all’indirizzo del sindaco Gianni Fogliato.

A dare conto della posizione assunta in merito dalla Giunta è l’assessore Luciano Messa che, interpellato dal nostro giornale anticipa i contenuti della risposta in forma scritta appena inviata ai proponenti dell’interpello, in attesa che della stessa venga data lettura nel corso del Consiglio comunale in programma solamente negli ultimi giorni del mese.

"Quella di modificare la zona a traffico limitato in via Vittorio e via Audisio ci sembra una richiesta impropria – spiega l’assessore Messa –. Lungo le sue 13 edizioni i cittadini hanno imparato a conoscere le positive ricadute sul territorio di questo grande evento, come anche i disagi che la sua organizzazione necessariamente comporta. E ben conoscono la sua natura di rassegna da sempre particolarmente attenta attenta alle tematiche ambientali, così come lo è la nostra Amministrazione, che lodata da tutti ha appena vinto il premio di 'Comune Smart’ della Fondazione Crc e il riconoscimento 'Spiga Verde' della Confagricoltura nazionale. A questo aggiungiamo che i turisti sono finalmente tornati ad animare il centro cittadino, muovendosi per la città, come anche il fatto che le nostre Ztl sono da tempo strutturate come aree pedonali e che cittadini e visitatori le riconoscono come spazi sicuri, nei quali poter camminare liberi dal traffico. Ora, a 8 giorni lavorativi dalla manifestazione, mettere in discussione simili conquiste appare anomalo, come anche riaprire al traffico là dove ci sono i dehors che quei turisti stanno accogliendo".

"Ci rendiamo bene conto - conclude Messa – che alcune categorie hanno bisogno di poter accedere tramite l’auto alle strade del centro. Ma è un dato di abitudine ormai consolidata come, al di là dei momenti del montaggio e smontaggio degli stand, via Principi rimanga aperta al traffico in direzione Torino, così come via Garibaldi resta percorribile in direzione di piazza Spreitenbach. Non neghiamo quindi che in questo periodo si debbano imporre alcuni restrizioni alla circolazione, ma chi si deve muovere lo può comunque fare. Di fronte a questi disagi chiediamo allora di pazientare, proprio in ragione delle indubbie ricadute sul territorio che 'Cheese' ha sempre garantito".

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium