/ Attualità

Attualità | 08 settembre 2021, 18:20

Giovanni Panzera è arrivato a Cuneo: si conclude la traversata dei Pirenei di "Pedalando tra le aquile" [FOTO E VIDEO]

Per il cinquantaseienne cuneese, documentarista da oltre 25 anni, è la celebrazione di un progetto che lo ha visto ideatore e protagonista e che è il risultato di una preparazione lunga, meticolosa e costante

Giovanni Panzera è arrivato a Cuneo: si conclude la traversata dei Pirenei di "Pedalando tra le aquile" [FOTO E VIDEO]

E' terminata come da programma alle 18 di oggi, mercoledì 8 settembre, davanti al municipio di Cuneo, la lunga corsa di Giovanni Panzera. Alla presenza del Sindaco Federico Borgna e di tante autorità pronte ad accoglierlo, Panzera hà concluso l'avventura che lo ha visto protagonista nella traversata in bicicletta dei Pirenei, del Massiccio Centrale e delle Alpi del Mare.     

Il progetto “Pedalando tra le aquile” ha visto a conclusione del suo terzo capitolo dopo la traversata delle Alpi nel 2019 da Trieste a Montecarlo e la traversata degli Appennini dall’Etna al Monviso del 2020. Per il cinquantaseienne cuneese, documentarista da oltre 25 anni, è la celebrazione di un progetto che lo ha visto ideatore e protagonista e che è il risultato di una preparazione lunga, meticolosa e costante.

“L’edizione 2021 di “Pedalando tra le aquile” - aveva raccontato Panzera nei giorni scorsi - è stata particolarmente significativa in quanto dopo la brutta e pesante “avventura” del Covid, riprendere la forma e gli allenamenti non è stato facile, il virus è stato violento e ha cercato in tutti i modi di fermarmi ma le cure (e approfitto per ringraziare tutti i medici che mi hanno curato con grande professionalità) e la mia volontà di non lasciarmi abbattere, hanno fatto sì che potessi realizzare questa nuova idea, per questo l’ho chiamato “il viaggio della rinascita e la scelta di concludere il viaggio risalendo la Valle Roja, martoriata dal maltempo vuole avere anche questo significato: la speranza, la voglia e il desiderio di rialzarsi sempre, di non lasciarsi abbattere mai”
 
Negli ultimi giorni il documentarista cuneese ha percorso le strade assolate della Provenza, le stupende Gole dell’Ardeche e del Verdon e soprattutto ha scalato il mitico Ventoux.

Tante persone hanno atteso l'arrivo nella terra natia di Panzera. Ecco alcune immagini dell'arrivo e le prime impressioni a caldo.



Tra i sostenitori dell'iniziativa il cav. Amilcare Merlo, le Alpi del Mare con Ferruccio Dardanello, Mauro Bernardi e lo staff dell’ATL del Cuneese, la famiglia Ricca della Thor di Busca, l’ANCOS e la Confartigianato Cuneo, Luca Chiapella della Confcommercio Cuneo, Denis Conte della Punto Ciclo Conte, il Panathlon International e Gigi Garelli della Garelli Automobili.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium