/ Attualità

Attualità | 13 settembre 2021, 10:01

Anche ad Alba e Bra un ritorno in classe con tanta voglia di normalità [FOTOGALLERY]

Così questa mattina alla Media "Pertini" del quartiere Moretta, al Liceo Scientifico "Cocito", all’Istituto "Einaudi" e al "Mucci" di Bra. Il sindaco Fogliato fa visita alle elementari di San Michele

L'ingresso degli studenti al Liceo Scientifico Cocito di Alba

L'ingresso degli studenti al Liceo Scientifico Cocito di Alba

Un ritorno a scuola senza particolari criticità e con tanta voglia di lasciarsi alle spalle le difficoltà degli ultimi due anni quella che questa mattina, 13 settembre, è suonata anche nelle scuole di Alba e Bra.

Alla Media Pertini

Così fuori dalla nuova Media "Pertini" di Alba, quartiere Moretta, dove per l’entrata si è previsto un doppio ingresso, alle 7.45 e alle 8.40 per gli alunni di prima.
Qui gli alunni più grandi hanno atteso ordinatamente fuori dall’istituto, accompagnati dai genitori. Quasi tutti con le mascherine, si sono salutati pieni di entusiasmo e voglia di iniziare un nuovo anno insieme. Alcuni non hanno saputo resistere a un veloce abbraccio. Una mamma di un alunna di seconda con indirizzo musicale racconta la gioia di "riprendere un’attesa normalità", ma allo stesso tempo qualche preoccupazione per il vaccino che potrebbe diventare obbligatorio adesso che la figlia ha compiuto 12 anni.

"Non possiamo vivere in balia del Covid"

Molto diverse l’atmosfera all’entrata delle prime, con i ragazzini comprensibilmente emozionati e un poco intimoriti dal nuovo ambiente. Molti quando si riconoscono si animano andandosi incontro, felici di ritrovare facce conosciute. La campanella suona alle 8,39 e inizia l’appello. Gli abbracci coi genitori, qualche "ti voglio bene" detto veloce e poi ci si avvia per iniziare questa nuova avventura. Una nonna saluta con discrezione il nipote e ci racconta del bisogno che anche i più piccoli hanno di riprendere una vita scandita da ritmi normali. Perché, "anche se abbiamo paura del Covid, non possiamo vivere in balia di esso". E poi "i ragazzini più piccoli sono particolarmente attenti a seguire le regole igieniche".

Al Cocito e all’Einaudi di Alba

Scene ovviamente diverse quelle viste nelle scuole superiori, coi genitori ad accompagnare i soli ragazzi di prima, mentre animati capannelli di compagni accoglievano l’arrivo degli studenti delle altre classi.

Differenti le scelte degli istituti con riguardo agli ingressi, con lo Scientifico "Cocito" di Alba, ad esempio, che aveva previsto un’entrata unica alle 7.55, mentre al vicino Istituto Tecnico "Einaudi" si è preferito prevedere entrate scaglionate, con ingressi alle 8, 8.15 e 8.30. Una soluzione ovviamente dovuta alla volontà di ridurre al massimo le occasioni di assembramento, mentre qualche mamma segnalava i disagi dovuti alla difficoltà di fare combaciare tali orari con quelli dei treni in arrivo in città.

Accoglienza nei gazebo al Mucci

Rimanendo tra le scuole superiori, ancora diverse le modalità di ingresso previste ad esempio al "Mucci" di Bra, dove una particolare accoglienza è stata riservata ai ragazzi delle prime, convocati in orari diversi a seconda degli indirizzi (alle 7,50 quelli dei Servizi Enogastronomici e alle 8,45 quelli del corso Grafico), e dirottati in appositi gazebo allestiti nel cortile interno per le procedure di sanificazione e per indirizzarli verso le rispettive aule. Un’ora dopo, alle 9,40, l’entrata degli allievi dalla 2ª alla 5ª.

Bra, il sindaco a San Michele

Rimanendo a Bra, il sindaco Gianni Fogliato vi ha inaugurato il nuovo anno scolastico facendo visita ai bambini e genitori della scuola elementare di San Michele.

“Oggi la città vive uno degli appuntamenti più importanti: l'inizio dell'anno scolastico – ha commentato il primo cittadino -. Quante speranze, sogni, progetti, entusiasmo, fantasie racchiuse il suono di una campanella. È una sfida per tutta la comunità cittadina. È un cammino da fare insieme, guardandoci negli occhi dal vero. Auguri a tutti, a voi studenti, agli insegnanti, ai dirigenti, a tutti coloro che nella scuola lavorano, alle famiglie. Auguri perché possiate trovare sempre in tutti noi generosi compagni di viaggio”. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium