/ Attualità

Attualità | 13 settembre 2021, 14:01

Saluzzo, stamattina oltre 5000 studenti hanno iniziato il nuovo anno scolastico

Tra studenti di elementari, medie e superiori. Le elementari Musso e Pivano nell’ex Tribunale. Gli auguri del vescovo e dell’Arma dei Carabinieri

Saluzzo, stamattina oltre 5000 studenti hanno iniziato il nuovo anno scolastico

Tutti a scuola anche a Saluzzo. All’insegna del distanziamento e della sicurezza ma “tutti insieme con gioia” come ha voluto invitare il Ministro  Patrizio Bianchi.  Se lo scorso anno il primo giorno di scuola era connotato dall’eccezionalità Covid 19, quest’anno il clima è quasi di normalità, mascherine a parte.

Primo giorno sui banchi per circa 2.000 bambini e ragazzi dell’istituto Comprensivo di Saluzzo, primarie e medie. Alle 8 ingresso disciplinato a scaglioni per classi e con corsie separate per le elementari Musso e Pivano, quest’anno nell’ex Tribunale trasformato in edificio scolastico (17 classi  tra i due plessi). Ultimi i “primini” alle 9. Complessivamente iniziano l’anno scolastico 240  ragazzi alle medie, 220  alle elementari.

Come previsto per tutti gli insegnanti, personale e visitatori esterni, è stato controllato il green pass. A presidiare l’avvio della scuola saluzzese la Polizia municipale.

830 studenti del liceo Bodoni, tra classico e scientifico (200 i primini) hanno varcato la soglia dell’istituto, entrando per classi separate, lo “scientifico” dagli ingressi di via Parrà, Donaudi e il “classico” da via Della Chiesa. Controllo del green pass per i docenti (99%) e tampone per chi non lo ha.

L’istituto Soleri- Bertoni con la palma della più alta densità di allievi (1.067 comprese le classi nel carcere Morandi) ha aperto le porte dei sei ingressi (e uscite) diversi in via Traversa del quartiere, via Monviso, corso Piemonte.

L’accoglienza dei new entry nel liceo, circa 250 per i vari indirizzi, è avvenuta anche quest’anno nel grande cortile interno della ex caserma Musso, con il benvenuto della dirigente Alessandra Tugnoli, l’esibizione  del coro dell’istituto diretto da Enrico Miolano, del gruppo sportivo e di quello di teatro.

Ingressi scaglionati anche all’istituto superiore Denina, Pellico, Rivoira di Verzuolo: nei tre plessi 1.037 alunni e 210 nelle prime.

L’ingresso delle Superiori saluzzesi è stato controllato dai Carabinieri. Oltre il vescovo di Saluzzo, Cristiano Bodo, anche “l’Arma dei Carabinieri è vicina a studenti e studentesse che oggi, o nei giorni a seguire, inizieranno il nuovo anno scolastico – si legge sulla pagina Instagram- Con l’augurio che sia per tutti un anno pieno di emozioni, conoscenza e socialità”.

vilma brignone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium