/ Cronaca

Cronaca | 13 settembre 2021, 16:31

Muore a 51 anni il presidente della banda musicale di Bernezzo

Domani alle 15.30 l'ultimo saluto a Bruno Delfino, per tutti Mantice. Il ricordo dell'ex sindaco Laura Vietto

Muore a 51 anni il presidente della banda musicale di Bernezzo

È mancato a 51 anni, ieri domenica 12 settembre, Bruno Delfino, presidente della banda musicale di Bernezzo. Mantice, come lo chiamavano tutti per il suo particolare modo di gonfiare le guance mentre suonava, era ricoverato da una settimana al Santa Croce di Cuneo, dove è deceduto.

Il funerale sarà celebrato domani 14 settembre alle 15.30 a Sant’Anna di Bernezzo; stasera alle 20.30 si terrà la recita del rosario.

Da sempre nella banda musicale del paese, dagli inizi degli anni '80, quando venne fondata, negli anni diventò primo clarinetto e poi presidente. Una passione grandissima per la musica, la sua. Che coltivava assieme ad altre: la Juventus, le Vespe, il volontariato. Era stato anche presidente della locale sezione degli Alpini. 

Sulla pagina Facebook della banda il grande dolore dei suoi amici e compagni: "Carissimi tutti, mi è appena giunta la tremenda notizia, è mancato il nostro amico e presidente Bruno, non ho parole per esprimere tutto il dolore e la costernazione che questa notizia provoca, una persona unica, il suo amore per la vita e l'entusiasmo che profondeva in ogni cosa rimarranno indelebili in tutti noi". 

E ancora, a ricordarne il carattere scanzonato: "E con i suoi immancabili calzini della Juve. Grazie per tutta l’allegria che hai elargito!"

L'ex sindaco del paese Laura Vietto lo ricorda con grande affetto. "E' stata una gioia e un privilegio condividere tanti bei momenti con lui. Una cosa che ricordo: quando come autorità, io o qualun altro, presenziavamo agli spettacoli della banda, ci chiedeva sempre di dire: viva la banda. E' stata una parte importante della sua vita, con la musica e con tante cose belle. Pensare che se ne sia andato a 51 anni è davvero doloroso".

Tante le attestazioni di affetto e di dolore per la prematura e improvvisa scomparsa di una persona allegra e benvoluta da tutti. Operaio, aiutava la famiglia nei lavori agricoli, in particolare nel periodo della raccolta delle castagne.

Lascia i genitori Sergio ed Elsa e le sorelle Manuela e Sonia.

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium