/ Attualità

Attualità | 15 settembre 2021, 16:00

Tamponi a prezzi calmierati, la Regione chiarisce: "Le farmacie non sono obbligate ad aderire"

A confermarlo l'assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi a seguito di un'interrogazione a firma dei consiglieri del Partito Democratico. Interrogoazione che lamentava una forte disomogeneità di accesso al test rapido a prezzo agevolato all’interno dei confini regionali

Tamponi a prezzi calmierati, la Regione chiarisce: "Le farmacie non sono obbligate ad aderire"

I prezzi calmierati per i tamponi antigenici a seguito del protocollo d’intesa firmato in agosto dal Commissario straordinario all’emergenza Covid con i rappresentanti delle farmacie è su base volontaria. 

Nessun obbligo è previsto. Ogni esercente sceglie su base volontarie. La Regione Piemonte chiarisce in una nota questo aspetto, molto sentito in periodo di 'green pass' confermato da esito negativo di un test, spiegando che oltre a campagne informative e di sensibilizzazione, già svolte, non si possano al momento attivare altre leve regionali.

A confermarlo l'assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi a seguito di un'interrogazione a firma dei consiglieri del Partito Democratico. Interrogoazione che lamentava una forte disomogeneità di accesso al test rapido a prezzo calmierato all’interno dei confini regionali.

"L’assessore - si legge nella nota della Regione - ha tuttavia precisato che esistono categorie e situazioni particolari per le quali i tamponi sono assicurati dal Sistema sanitario regionale, ovvero per finalità di screening su progetti regionali – come ad esempio le scuole – per sospetti Covid-19  e contatti stretti o di ricovero, senza oneri a carico del cittadino."

Sul tema il vicepresidente della commissione Sanità Domenico Rossi ha commentato:"In Piemonte è evidente il problema della disomogeneità territoriale per l’accesso ai test antigenici rapidi a prezzo calmierato. Per questo ho sollecitato con un’interrogazione sull’argomento l’assessore alla Sanità che ha però risposto di non avere strumenti per garantire equità di servizio sul territorio, considerato che l’adesione è volontaria”.

“Siamo di fronte - aggiunge - all’ennesimo caso in cui il mercato non garantisce equità e serve un intervento del pubblico. Se la regione non riesce ad intervenire per garantire a tutti i cittadini l’accesso a prestazioni utili a fronteggiare e gestire l’emergenza pandemica è importante che intervenga il governo al prossimo rinnovo del protocollo che scade il 30 settembre. Nel frattempo allora faccio un appello all’ordine dei farmacisti e alle associazioni che hanno firmato a livello nazionale affinché sensibilizzino tutta la categoria in particolare nelle zone più penalizzate” continua Rossi. Se a Torino e nella città metropolitana, infatti, le farmacie aderenti sono oltre 330 e nella provincia di Cuneo 117, solo le province di Alessandria (63) e Asti  (34) superano quota 30, Biella si ferma a 27, Vercelli e Vco appaiate a quota 23, chiude il fanalino di coda Novara con sole 11 farmacie (dati ministeriali aggiornati al 13 settembre). Analogo l’andamento dei capoluoghi, con Novara che risulta essere l’unico capoluogo di provincia nel quale nessuna farmacia ha aderito al servizio."

 

“Si tratta di una situazione inaccettabile. La strada prioritaria è quella del vaccino, ma occorre ricordare che una percentuale significativa di popolazione in Piemonte non risulta ancora vaccinata, soprattutto nelle fasce over 50 e 12-19 anni, e quindi il test diventa fondamentale sia per ottenere il Green Pass sia per le attività di tracciamento," spiega Rossi.

“Siamo di fronte ad una intollerabile discriminazione in ambito sanitario, ma non possiamo trascurare l’aspetto sociale, in quanto si tratta di una spesa significativa per le famiglie piemontesi. E non è accettabile una differenza in base al luogo di residenza”, spiega Rossi richiamando i termini dell’accordo che prevede che il prezzo del test a favore dei minori di età compresa tra i 12 e i 18 anni sarà pari a 8 Euro, mentre per gli over 18 tale prezzo è fissato a 15 Euro. " 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium