/ Eventi

Eventi | 17 settembre 2021, 19:56

Il Museo del Cinema di Torino omaggia Lucia Bosè con un documentario firmato dal fossanese Davide Sordella

La colonna sonora del film è stata realizzata dal saluzzese Enrico Sabena

Il Museo del Cinema di Torino omaggia Lucia Bosè con un documentario firmato dal fossanese Davide Sordella

Il Museo del Cinema di Torino omaggia Lucia Bosè, attrice del neorealismo italiano scomparsa nel 2020 per coronavirus, con una serata evento unica nel suo genere.    

In anteprima assoluta, sarà presentato al pubblico, alla stampa e alla famiglia di Lucia Bosè il documentario inedito “Lucia Bosè - L’ultimo ciak” a firma di K. Kosoof (il sodalizio artistico tra i registi Davide Sordella e Pablo Benedetti), incentrato sulla vita non ordinaria di una donna straordinaria: star indiscussa di Cinecittà, musa di Luchino Visconti e Michelangelo Antonioni, legata ad amicizie importanti come Franco Zeffirelli, Mauro Bolognini e tutto il gotha del cinema italiano. Amante di Edoardo Visconti e Walter Chiari, regina dei rotocalchi e dei set cinematografici, di
lei hanno scritto tutti i più grandi: da Alberto Moravia, suo grande sostenitore, a Oriana Fallaci.

Una vita costellata di molti successi, ma anche di cadute, come ricorda lei stessa nel documentario di Sordella e Benedetti, in cui è insieme protagonista e voce narrante. Ha conosciuto gli orrori della Seconda Guerra Mondiale - la casa in cui abitava da bambina, in un quartiere popolare di Milano, fu rasa al suolo dalle bombe - e il dolore per il divorzio da Luis Miguel Dominguín, il più celebre Torero di tutti i tempi per amore del quale, al culmine della sua carriera, mollò tutto per seguirlo fino in Spagna, dove visse fino alla fine dei suoi giorni. Una donna dei nostri t e m p i : f o r t e , i n d i p e n d e n t e , l i b e r a e anticonformista. Icona della bellezza italica - è stata Miss Italia 1947 - che nella vita ha sempre lottato, senza mai perdere la fiducia in un domani migliore.

Un invito a non abbattersi, a cogliere nei cambiamenti un’opportunità: è questo uno dei suoi lasciti spirituali più importanti rilasciati durante l’intervista a K. Kosoof, intervallata dal

materiale di scena del suo ultimo film girato nel deserto di Atacama (Cile), dove Lucia
arriva a parlare della morte e del suo rapporto con la Nera Signora, con spirito lucido e senza retorica. Un omaggio toccante a Lucia Bosè, che quest’anno avrebbe compiuto 90 anni e che ha contribuito a rendere grande l’Italia nel mondo.

La colonna sonora del film è stata realizzata dal maestro Enrico Sabena che sarà presente alla serata. Le musiche originali ruotano intorno al classico della tradizione latinoamericana “Alfonsina y el mar” le cui tematiche fanno da sfondo alla trama.

Nel corso della serata sarà presentato in anteprima anche il libro “Lucia Bosè - l’ultimo ciak” di Laura Avalle (edito da Morellini Editore), ispirato all’omonimo documentario.

Segnate in agenda: l’appuntamento è sabato 18 settembre alle ore 21, presso la sala Cinema Massimo del Museo del Cinema di Torino (via Giuseppe Verdi, 18). Per info e biglietti:

www.cinemamassimotorino.it

tel: 011.8138574

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium