Eventi - 18 settembre 2021, 08:00

Elettrificare la tratta Bra Cavallermaggiore per dare senso alla mobilità tra albese e cuneese

Per andare in ogni dove del nostro territorio o si usa il mezzo privato oppure diventa impossibile muoversi in tempi ragionevoli

Elettrificare la tratta Bra Cavallermaggiore per dare senso alla mobilità tra albese e cuneese

Sabato 25 settembre 2021 dalle ore 9:30 alle 12:30 a Cavallermaggiore nella sala Turcotto al piano terra del Municipio si terrà "Quale mobilità in provincia di Cuneo?" Convegno organizzato dal Sodalizio Spiriti-liberi.it con il Patrocinio della Provincia di Cuneo, di Cavallermaggiore, di Saluzzo, di Savigliano, di Bra, di Serralunga d’Alba, di Monticello d’Alba e dell’IIS Vallauri di Fossano.

È l’ennesimo CONVEGNO sul trasporto, sulla mobilità in Provincia Granda.

Non ci diamo per vinti. 

Come cittadini insistiamo a porre all’attenzione di tutti e tutte la questione dei morti e feriti per gli incidenti stradali causati da tanti motivi, soprattutto, anche, per la carenza del trasporto pubblico e della quasi totale dismissione, se non distruzione, del trasporto ferroviario.

ll progetto Metrogranda, o simil,  http://metrogranda.polito.it/  finanziato dalla Fondazione CRC e presentato nel luglio 2016 potrebbe far diventare la nostra Provincia una piccola Svizzera. Invece campanilismi, interessi contrapposti e scarsa visione ci costringono all’uso indiscriminato dell’auto e a contare i morti e i feriti sulle nostre strade.

Per andare in ogni dove del nostro territorio o si usa il mezzo privato oppure diventa impossibile muoversi in tempi ragionevoli.

Solo verso Torino, da Alba e Bra, da Mondovì, Fossano e Savigliano e da Cuneo si ha la possibilità di usare il treno e godere di orari più o meno normali sia all’andata che al ritorno. 

Il trasporto degli studenti verso i poli scolastici, in genere, avviene con bus termici funzionanti a gasolio. Il tutto non proprio in linea con le indicazioni europee che ci spingono a ridurre drasticamente le emissioni di Co2, concausa dei cambiamenti climatici, che ormai bussano sempre di più all’uscio di casa nostra.

 

Dopo i Saluti del Sindaco di Cavallermaggiore – Davide Sannazzaro

Intervengono con due interventi storici molto significativi

Comm. Giancarlo Ciberti - Storico locale – La ferrovia tra Bra e Cavallermaggiore, il Prof. Dario Milano - Pres. del cons. della biblioteca - Il nodo ferroviario di Cavallermaggiore. Dalla storia si possono trarre insegnamenti per il nostro futuro.

Il Dott. Renato Lanzetti - Economista – ci dettaglierà, dati alla mano, con la relazione “Lunga e diritta correva la ... sicurezza stradale” la situazione positiva e negativa della mobilità nella nostra Provincia.

Il Prof. Doriano Ficara - Segretario provinciale FLC-Cgil – interverrà su “La mobilità scolastica in Granda.

Mentre l’Assicuratore Fulvio Bellora - Co.M.I.S – ci racconterà cosa fanno “I cittadini piemontesi per il trasporto ferroviario integrato”

L’ing. Claudio Cavallotto – Professore dell’IIS Vallauri proporrà alcune suggestioni su “Quale mobilità sostenibile in Provincia di Cuneo?

 

Introduce il Convegno e modera il dibattito dott. Gianni Rinaudo

Ingresso libero. Per il Convegno, sarà garantito il corretto distanziamento tra i posti a sedere del

pubblico presente e il rispetto delle NORME ANTI-COVID.

 

Aderiscono al Convegno le Associazioni e i Gruppi:

Unione per le ferrovie del Piemonte

https://www.facebook.com/groups/249179158585196

Comitato Treno Alpi Liguri, Ciberneticasociale.org e le pagine ferroviarie in face-book

amministrate dal sodalizio www.spiriti-liberi.it

Files:
 21676 volantino-evento (263 kB)

informazione pubblicitaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU