Scuole e corsi - 18 settembre 2021, 08:15

Chi porta un RAEE porta un tesoro

Un progetto promosso dal Consorzio SEA - La raccolta dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche dedicata agli Istituti Superiori

Chi porta un RAEE porta un tesoro

Il Global E-waste Monitor ha stimato che nel 2030 la quantità di rifiuti elettronici generati nel mondo supererà i 74 milioni di tonnellate. La quantità globale di rifiuti elettronici sta aumentando a un ritmo di quasi due milioni di tonnellate all'anno e l’Unione Europea ha obiettivi molto ambiziosi sulla raccolta e il recupero di questa tipologia di rifiuti. I target entrati in vigore nel Piano d’Azione per l’Economia Circolare prevedono infatti che gli Stati membri raggiungano un tasso minimo di raccolta del 65% di tutti i RAEE rispetto al peso medio delle apparecchiature elettriche ed elettroniche immesse sul mercato nei tre anni precedenti o, in alternativa, dell’85% dei RAEE prodotti nel territorio dello Stato membro.

Anche nel nostro territorio, con la campagna di comunicazione #PortailTesoro, finanziata dal Centro di Coordinamento RAEE, il Consorzio SEA si è impegnato a incoraggiare i cittadini a portare i propri rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche nelle Isole ecologiche, e contrastare così gli abbandoni. Con l’inizio del nuovo anno scolastico “#PortailTesoro” ha ampliato il proprio raggio d’azione coinvolgendo attivamente tutti gli Istituti superiori del territorio e individuando nei giovani dei grandi alleati per il recupero dei RAEE.

Il dialogo con le scuole è iniziato nel mese di giugno, quando gli incaricati del Consorzio hanno incontrato i referenti degli Istituti superiori per illustrare loro il progetto e chiedere la loro disponibilità a farsene promotori. Grazie a “#PortailTesoro” in ogni Istituto verrà attivata una raccolta dei piccoli RAEE (rifiuti della dimensione massima di 24 cm, ad esempio smartphone, cuffie, caricabatterie) e una campagna di sensibilizzazione interna tramite la diffusione di un kit didattico dedicato. Questa settimana si sono conclusi i sopralluoghi e il posizionamento dei contenitori presso gli Istituti di Saluzzo, Barge, Savigliano, Racconigi, Fossano e Verzuolo. Contestualmente sono state consegnate ai referenti scolastici le cartoline per gli studenti, dedicate alla raccolta dei piccoli RAEE a scuola. Entro la fine di settembre sarà condiviso con ogni Istituto un kit didattico digitale per approfondire il tema dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche in aula.

«Il progetto, che ha previsto il collocamento dei contenitori e l’attivazione di un servizio dedicato agli Istituti superiori – sottolinea il presidente del Consorzio Fulvio Rubiolo – è un invito agli studenti a portare i loro piccoli rifiuti elettronici a scuola. La raccolta dei RAEE a scuola è un passaggio fondamentale per contribuire a creare una cultura sul recupero e il riciclo delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, e per dimostrare con azioni concrete il nostro impegno, come territorio, al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione Europea. Il riciclo è fondamentale da un lato per ridurre l’inquinamento e tutelare la nostra salute, dall’altro per recuperare molte materie prime da riutilizzare in nuovi processi produttivi».

 

Nel frattempo, prosegue la campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti i cittadini del Consorzio al corretto conferimento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche presso le Isole ecologiche del territorio, informandoli rispetto ai materiali di cui sono fatti, del loro valore in ottica di recupero, e della pericolosità se dispersi nell’ambiente. Ogni mese l’approfondimento sulla raccolta e un recupero di una tipologia di rifiuto.

Per rimanere sempre aggiornati sulle attività dedicate ai RAEE: https://www.consorziosea.it/porta-tesoro-all-isola/  , la pagina FB “Per una differenziata da record”, le pagine istituzionali dei Comuni e il loro profili FB.

informazione pubblicitaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU