/ Cuneo e valli

Cuneo e valli | 19 settembre 2021, 16:16

Cuneo, in piazza Galimberti presenze da capogiro per l’evento “Le donne ci stanno a cuore”

In 500 hanno partecipato ai dibattiti su cura e prevenzione, sottoponendosi anche agli esami per la valutazione del rischio Cardio-cerebrovascolare. Il presidente di Preziosa, Maria Peano: "Non sottovalutiamo i sintomi ed impariamo a prenderci cura di noi stesse"

Cuneo, in piazza Galimberti presenze da capogiro per l’evento “Le donne ci stanno a cuore”

Sono state oltre 500 le donne che hanno partecipato all’evento “Le donne ci stanno a cuore”, organizzato dall’Associazione Preziosa Prevenzione Promozione Salute Onlu, in collaborazione con ASO S.Croce e Carle e ASL CN 1, con il patrocinio di Comune di Cuneo, Ordine dei Medici della Provincia di Cuneo, la Regione Piemonte, il Consiglio regionale del Piemonte.

Una piazza Galimberti che si è “tinta di rosa” per ascoltare e dare voce al mondo femminile per tutelarne la saluta attraverso controlli ed informazioni, entrambi indispensabili per attuare la prevenzione e la cura nel modo più opportuno e veloce. Azioni, queste, che possono salvare la vita ed impedire un peggioramento delle malattie. Malattie delle quali spesso le donne sottovalutano i sintomi e gli effetti, come quelle di tipo cardio-cerebrovascolari che colpiscono cuore, cervello e vasi sanguigni.

“Abbiamo incontrato, conosciuto e ascoltato oltre 500 donne - sottolinea la dottoressa Roberta Rossini, direttore della struttura complessa di cardiologia dell’ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo -. Abbiamo parlato di rischio cardio-cerebro vascolare e di prevenzione. Voglio ringraziare Maria Peano, presidente dell’Associazione Preziosa che ha reso possibile questo incontro, insieme alle Direzioni di Ospedale S. Croce e Carle, ad ASL CN1, ai medici e infermieri della cardiologia e neurologia delle due Aziende, alle dietiste dell’ASO S. Croce e Carle”.

Durante l’evento - supportato dalla presenza della Croce Rossa - le donne si sono sottoposte alla valutazione del rischio Cardio-cerebrovascolare, mediante la misurazione della oresssione arteriosa, del controllo del colesterolo e della valutazione dei fattori di rischio. Il personale sanitario ha risposto alle domande e fornito consigli e raccomandazioni per un corretto stile di vita.

Durante la giornata, hanno portato il loro saluto e si sono complimentate con le organizzatrici, l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi, il consigliere regionale Maurizio Marello ed il consigliere del Comune di Cuneo, Laura Risso.

“E’ stato importante tornare a parlare di prevenzione dopo mesi in cui siamo stati concentrati sull’emergenza covid - spiega Maria Peano, presidente dell’Associazione Preziosa -. Informare, dare i giusti consigli per prevenire importanti patologie e soprattutto, come in questo caso, i rischi cardio-cerebrovascolari è la vera mission della nostra associazione. Ringrazio i tanti medici, infermiere, in particolare le coordinatrici infermieristiche Cinzia Delpiano, Marisa Gribaudo, Cristina Battaglia e tutti gli operatori sanitari che hanno prestato il loro servizio e dialogato con le tantissime donne che si sono avvicinate ai nostri stand.

Un grazie particolare anche alla Croce Rossa di Cuneo, al presidente Gianni Valsania e alla Sorella Maccagno per il prezioso supporto".

NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium