/ Eventi

Eventi | 20 settembre 2021, 11:27

Show cooking valorizza la tinca di Ceresole e i prodotti del Roero

Presentazione e degustazione del prodotto di eccellenza del territorio con un menù innovativo e inedito a cura dello chef Valerio Catella, alla presenza della stampa locale, food blogger, influencer, opinion maker e opinion leader

Show cooking valorizza la tinca di Ceresole e i prodotti del Roero

Nella splendida cornice di Cascina Italia a Ceresole d’Alba, sabato 18 settembre, alla presenza della stampa locale, di food blogger, influencer, opinion maker e opinion leader, si è tenuto uno "show cooking" dedicato alla tinca di Ceresole d’Alba, prodotto tipico di eccellenza di questo territorio del Roero, caratterizzato dalla presenza delle peschiere e dalle terre argillose. 

Al seguito, una ricca e raffinata degustazione tenuta dallo chef Valerio Catella il quale ha proposto la preparazione di un piatto a base di Tinca, anche utilizzando le parti tradizionalmente meno impiegate del pesce (come la pelle e le lische) in abbinamento a prodotti autunnali come le castagne e i cachi.

Lo show cooking con degustazione ai tavoli si è svolto alla presenza degli addetti ai lavori in tema di comunicazione, dando così la possibilità di fare conoscere attraverso il palato di ognuno la tinca abbinata ad altri prodotti del Roero (peperoni, nocciole, pesche e vini).

Il menù proposto si è rivelato innovativo e inedito: tartare di Tinca marinata al Moscato, mele chips croccante di pelle, filetto di Tinca affumicata con piccola giardiniera della casa, fagottino di Tinca e capitone e Tartufo nero estivo del Roero, filetto di Tinca gratinato alle nocciole del Roero, funghi trifolati e pomodorino provenzale, semifreddo allo zabaglione e pane nero e la tradizionale pesca di Canale ripiena.

L’evento, finanziato grazie al FEAMP (Fondo Europeo per la pesca e l’acquacoltura), rientra nel progetto di valorizzazione della Tinca di Ceresole d’Alba.

La Tinca, con la sua produzione limitata, rappresenta uno dei più interessanti presidi Slowfood  e ha recentemente ottenuto una certificazione DOP che ne riconosce la qualità.

La serata ha visto una presentazione del legame tra Ceresole d’Alba e le sue peschiere, utilizzate in agricoltura per l’irrigazione dei campi e per abbeverare il bestiame in una terra povera di acqua. A seguire la presentazione dell’allevamento di Cascina Italia. 

Il sindaco, Franco Olocco:  "Siamo soddisfatti di questo progetto, perché contribuisce a far conoscere ed apprezzare i prodotti di Ceresole d'Alba, proponendoli in abbinamento agli altri del Roero".

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium