/ Eventi

Eventi | 21 settembre 2021, 12:07

Prolungata la mostra "Human condition" di Zhang Hongmei a Ceresole d'Alba

Visto il grande successo di pubblico e le insistenti richieste, l’artista cinese resterà per un’ulteriore settimana. Quadri e istallazioni di grande impatto, per un viaggio emotivo intorno al mondo presso la Chiesa della Madonna dei Prati

Prolungata la mostra "Human condition" di Zhang Hongmei a Ceresole d'Alba

Prorogata fino al 25 settembre, presso lo Spazio Musa di Torino (Via della Consolata, 11) e a Ceresole D’alba  presso la Chiesa della Madonna dei Prati, sarà possibile ammirare le opere della straordinaria artista Zhang Hongmei, inaugurata lo scorso 29 giugno.

Il prolungamento di “Human condition”, personale della giovane e promettente artista cinese, considerata un astro nascente del collezionismo internazionale, è stato deciso alla luce dello straordinario successo di pubblico, che quotidianamente, anche nei giorni più caldi di agosto, è accorso numeroso, chiedendo agli organizzatori di posticipare la chiusura della mostra, così da permettere a più persone di ammirarne le opere.

Dipinti, installazioni, video, sculture, gioielli e ceramiche, per un viaggio artistico intorno al mondo, fuori dai canoni dell’arte contemporanea, caratterizzato da uno stile ed un linguaggio unico nel panorama artistico mondiale. 

Alcuni hanno definito Human Condition come un viaggio intorno al mondo, poiché nel lavoro di Zhang Hongmei vi è un’intensità di pensiero che richiama città, come Londra e Parigi, ma anche alla Cina, soprattutto nella parte delle istallazioni di visi di antichi guerrieri, forse la parte che più colpisce e coinvolge emozionalmente il visitatore.

I lavori sono un mix di sentimenti contrastanti, gioia per le cose belle della vita, che a volte si mischia ad un velo di ansia per il futuro, sempre con una consapevolezza dell’importanza dell’eredità che ci arriva dal passato. Una mescolanza emozionale che la porta ad avere un occhio estremamente lucido anche sul presente e sulle costrizioni e i condizionamenti del nostro vivere sociale, evidenziato dalla spettacolare installazione “Human Condition”, in cui una selva di personaggi, donne, uomini, bambini, avvolti in rossi sudari e completamente legati avanzano verso i visitatori. Simbolo delle nostre paure, dei nostri lati oscuri. Inoltre, nei giorni della mostra vengono realizzati diversi collegamenti in diretta con l’artista, attualmente in Cina, per permetterle di dialogare con i visitatori giunti a vedere i suoi lavori.

Zhang Hongmei vanta numerose mostre allestite in tutto il mondo presso prestigiosi spazi espositivi, e diverse partecipazioni alla Biennale di Arte Contemporanea di Venezia

Il progetto, accompagnato dal testo di Paola Gribaudo, è realizzato da Pierluca Lobina, coordinato da Raffaella Ravazzani, con la collaborazione di Vincenzo Sanfo e il supporto di Giorgia Sanfo, Clara Mussolin per Diffusione Italia, e con la amichevole attenzione di Madeinartgallery di Milano.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium