/ Economia

Economia | 22 settembre 2021, 22:36

Cartucce esauste: dove smaltirle in provincia di Cuneo

Azionare una stampante è un’azione pressoché quotidiana

Cartucce esauste: dove smaltirle in provincia di Cuneo

Smaltire correttamente le cartucce esauste è una necessità comune ormai a tutti i cittadini: la grande maggioranza delle abitazioni private, ormai, è dotata di una stampante associata ad un computer, dunque tutti hanno la possibilità di stampare in casa un documento di qualsiasi tipo all’insegna della massima comodità.

Azionare una stampante è un’azione pressoché quotidiana, anche l’acquisto dei relativi consumabili è un’operazione decisamente frequente, ma quando la cartuccia si esaurisce è assai consueto che si abbiano dei dubbi su come debba essere smaltita, di conseguenza è opportuno fornire dei chiarimenti.

Le cartucce esauste non sono smaltibili tramite la differenziata

Bisogna anzitutto premettere che per smaltire delle cartucce non si può far ricorso ai canonici raccoglitori della differenziata: l’errore più consueto è infatti quello di ritenere che la cartuccia, essendo costituita da un contenitore in materiale plastico, possa essere semplicemente conferita nei contenitori dedicati alla plastica, ma la cartucce esauste necessitano di procedure specifiche.

Ciò è dovuto al fatto che le sostanze contenute in questi prodotti, laddove dovessero essere disperse in natura, potrebbero rivelarsi profondamente inquinanti, e questo vale a prescindere dal fatto che siano acquistate da uno store specializzato nella vendita di cartucce compatibili come TuttoCartucce.com o da uno che tratta, invece, delle cartucce originali.

Che tipo di rifiuto è la cartuccia esausta?

Le cartucce esauste sono a tutti gli effetti dei rifiuti speciali, nello specifico si tratta di rifiuti speciali non pericolosi; in realtà esistono in commercio anche alcune cartucce che una volta esaurite devono essere necessariamente considerate rifiuti pericolosi, ma si tratta prettamente di varianti utilizzate in ambito industriale, quindi per lo smaltimento di cartucce domestiche non ci sono dubbi di alcun tipo.

Le cartucce utilizzate in ambito domestico appartengono esattamente al codice CER 08 03 18: questi rifiuti speciali non pericolosi, come detto, non possono essere gettati nella differenziata in quanto le loro componenti potrebbero rivelarsi molto dannose per l’ambiente, ecco perché è necessario rivolgersi all’isola ecologica della propria città.

Le isole ecologiche sono appunto dei centri di raccolta di rifiuti speciali presenti in tutte le città e gestiti dalle amministrazioni comunali; i servizi offerti da tali centri, è utile ricordarlo, sono sempre completamente gratuiti per i soggetti privati, questo è un motivo ulteriore per evitare in modo assoluto gli smaltimenti impropri i quali, oltre ad essere dei comportamenti del tutto irresponsabili, costituiscono un reato a tutti gli effetti.

I servizi di raccolta rifiuti speciali nel Comune di Cuneo

Il Comune di Cuneo può vantare ben 3 aree ecologiche sul territorio, di conseguenza i cittadini non devono affatto spostarsi di molto per poter conferire i propri rifiuti speciali; è utile sottolineare inoltre che il Comune mette a disposizione dei cittadini anche un servizio di raccolta porta a porta dedicato ai rifiuti speciali, anch’esso completamente gratuito.

Per conoscere gli indirizzi delle strutture adibite al conferimento di tali rifiuti e tutte le altre informazioni relative ai servizi in questione, si rimanda alla pagina dedicata del sito Internet istituzionale del Comune di Cuneo.

 

richy garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium