/ Eventi

Eventi | 22 settembre 2021, 10:34

A Villafalletto arrivano le conchiglie di Luca Giuliano per la mostra "Identità nascoste"

Con inaugurazione prevista venerdì 24 settembre sarà visitabile presso la chiesa della Confraternita della Misericordia di Corso Umberto I fino al 10 ottobre

A Villafalletto arrivano le conchiglie di Luca Giuliano per la mostra "Identità nascoste"

Verrà inaugurata venerdì 24 settembre alle ore 18 la mostra "Identità nascoste" con le opere di Luca Giuliano allestita all'interno della chiesa della Confraternita della Misericordia di Corso Umberto I, 53 a Villafalletto.

L'evento rientra nelle iniziative legate alla celebrazione dei 400 anni della Confraternita della Misericordia di Villafalletto. Le conchiglie dell'artista Luca Giuliano si inseriscono perfettamente nel contesto della Confraternita. Qui sono presenti sia nell'architettura che nelle opere lignee e nelle raffigurazioni degli abiti dei pellegrini conchiglie che nella rappresentazione cristiana vogliono significare resurrezione, con rimandi al battesimo e al pellegrinaggio inteso come viaggio di purificazione.

Luca Giuliano, classe 1994, artista di Manta, paese a cui è fortemente legato, realizza le sue opere rimanendo fedele alle tecniche del passato. Spazia dal disegno, alla pittura a olio, dall'incisione all'acquaforte.

"La passione per le conchiglie
- spiega l'artista mantese - nasce dalla mia tesi di Laurea ottenuta presso l'Accademia della Belle Arti di Torino. Un giorno nel tentativo di trovare un argomento da trattare ho riscoperto in un armadio una serie di gusci marini collezionati nel tempo da mio padre. Osservandole mi sono reso conto che, come noi, ogni conchiglia possiede un suo carattere, una sua personalità o, per meglio dire, un propria identità. Che che le forme, i vuoti, i pieni, i colori e le imperfezioni di questi esoscheletri vogliano raccontarci, o forse insegnarci qualcosa di più."

Dopo aver conseguito la laurea triennale in Design e comunicazione visiva al Politecnico di Torino, Luca Giuliano frequenta il corso di grafica e stampa dell'arte presso l'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Qui ha avuto modo di sperimentare le tecniche di incisione calcografica, litografia, china e acquarello su carta.

Tutte le sue opere sono il frutto di un'appassionata ricerca svolta su diverse conchiglie selezionate e conservate nel tempo insieme al padre, Bruno Giuliano, anche lui artista, presso l'atelier nel centro storico di Saluzzo. Luogo in cui insieme coltivano la passione per l'arte grafica, pittorica e scultorea.

La mostra "Identità nascoste", allestita secondo le norme anti-Covid, sarà visibile fino a domenica 10 ottobre. E' visitabile il sabato e la domenica dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 18.

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium