/ Economia

Economia | 24 settembre 2021, 09:00

I Barolo di Vietti, patrimonio enologico italiano

La cantina Vietti, con sede a Castiglione Falletto, è stata fondata nel 1873 ed è una parte fondamentale della storia del Barolo e del Piemonte, oltre ad essere uno dei produttori di vini più famosi al mondo

I Barolo di Vietti, patrimonio enologico italiano

La cantina Vietti, con sede a Castiglione Falletto, è stata fondata nel 1873 ed è una parte fondamentale della storia del Barolo e del Piemonte, oltre ad essere uno dei produttori di vini più famosi al mondo, tanto che le sue bottiglie di Barolo più pregiate sono un ospite fisso della Top 100 della rivista cult statunitense Wine Spectator.

La cantina dove viene prodotta la maggior parte dei vini Vietti è una straordinaria opera di ingegneria. Nascosta in una collina sotto il grazioso villaggio di Castiglione Falletto, nel cuore delle Langhe, assomiglia a un bunker viticolo, con diversi livelli. Fu costruita in questo modo a partire dal 1600, in gran parte per necessità data la tradizione di battaglie e guerre che hanno segnato la storia di queste colline oggi patrimonio dell’umanità. Le stanze, i cunicoli e le caverne creano un enorme labirinto pieno di barriques e botti di rovere dove riposano le bottiglie dei fantastici vini aziendali, dal celeberrimo Barolo, alla Barbera simbolo del Piemonte, passando per Dolcetto, Nebbiolo, Moscato, fino al vino bianco Arneis, portato alla ribalta proprio da questa cantina.

La cantina Vietti è nata nel 1919 per volere del patriarca Mario Vietti, ma la figura di spicco di questi oltre 100 anni di storia è senza dubbio Alfredo Currado che prese in mano le redini dell’azienda negli anni ’50 del secolo scorso apportando importanti innovazioni nel modo di fare vino, oltre a riscoprire e l’uva a bacca bianca Arneis, autoctona del Piemonte e vinificata con sorprendenti risultati dal produttore sin dal 1967.

L’eredità di Alfredo è stata presa dal figlio Luca, la cui vena inventiva si esprime nel cru di Scarrone, vigna in cui ha deciso di piantare uve di Barbera contravvenendo ad un’indicazione del padre che considerava quello un luogo speciale per l’uva Nebbiolo. Grazie a questa idea un po' pazza di Luca è nato il vino Barbera Vigna Scarrone, che si è guadagnato rapidamente il riconoscimento come una delle migliori espressioni del più classico ed amato vitigno piemontese.

Ma il genio della cantina Vietti si esprime al meglio nel lavoro fatto con il vitigno Nebbiolo. Quest’uva a bacca rossa espressiva, tannica, altamente aromatica è la protagonista assoluta nei vini Barolo e Barbaresco delle Langhe, e proprio Vietti è stata una delle prime cantine negli anni '60 a produrre e promuovere versioni monovitigno di Barolo per celebrare le sfumature del Nebbiolo, grazie allo spirito visionario di Alfredo Currado. Le etichette di Barolo nate dai cru Brunate, Ravera, Rocche di Castiglione e Lazzarito sono vini molto dettagliati e potenti; rossi che rivelano la loro vera profondità solo a coloro che hanno pazienza e sanno custodirli gelosamente in cantina per molti anni.

Altro fattore che rende la cantina Vietti così speciale nel pur ricco panorama enologico italiano è l’attenzione rivolta anche ad altri ambiti, come l’arte. Sin dal 1971 infatti i vini Barolo Vietti sono associati con le celebri “etichette d’autore” prodotte da artisti molto famosi ed esposte persino al Museum of Modern Art di New York.

I vini da collezione di Vietti possono essere acquistati online presso l’enoteca Svino.it che propone un intrigante catalogo con alcune delle migliori annate di Barolo di questo decennio, dove spicca in particolare l’annata 2016, considerata una delle migliori di tutti i tempi per la combinazione unica di fattori che ha portato ad una maturazione ideale delle uve, e le splendide annate 2015 e 2017, da comprare oggi ad un prezzo vantaggioso e poi conservare con cura in cantina per un’occasione speciale.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium