/ Attualità

Attualità | 24 settembre 2021, 07:57

Savigliano: apre "258 L'Ancora" il primo modello di co-housing della Granda (VIDEO)

Potrà ospitare fino a dodici persone. Inaugurato alla presenza dell'Arcivescovo Nosiglia: "Sarà un laboratorio di crescita personale"

Savigliano: apre "258 L'Ancora" il primo modello di co-housing della Granda (VIDEO)

Dalle dieci alle dodici persone potranno trovare posto nel nuovo spazio di co-housing di Savigliano, 258 l'Ancora, primo modello in tutta la Granda. 

L'ex casa del cimitero, dopo i lavori di riqualifica, è pronta a ospitare i suoi inquilini, persone che si trovano temporaneamente in situazione di emergenza abitativa e che necessitano di un luogo in cui restare. Il tutto in attesa di essere accompagnati dalle associazioni locali verso un reinserimento nella comunità. 

Al piano terra dell'abitazione si troverà la portineria, con all'interno un operatore della Papa Giovanni XXIII, che sarà un punto di riferimento per tutti coloro che abitano l'Ancora. 

Al primo piano gli ambienti di co-housing, dove si condivideranno due bagni e due cucine oltre che una sala da pranzo. Ogni camera è dotata di un proprio frigorifero e tutti gli arredamenti sono stati ricavati da materiale di recupero. All'esterno si sta all'esterno un orto che potrà essere coltivato e utilizzato in comune. 

Il progetto si basa su un accordo con l’associazione Tomeforwe di Torino in collaborazione la Caritas di Savigliano e la Papa Giovanni XXIII. 

I soggetti che potranno abitare all’Ancora potranno essere presentati dalle associazioni locali e dalle assistenti sociali del Consorzio Monviso Solidale. 

"E’ un modello inclusivo che intende anche sviluppare relazioni sociali per condurre verso l’autonomia, che è l’obiettivo a cui dobbiamo mirare. Dobbiamo cercare di aiutare le persone ad andare in autonomia” ha spiegato l'assessore Alessandra Frossasco. L'emergenza abitativa è una realtà, evitiamo che questo diventi un disagio sociale". 

"A Savigliano abbiamo registrato un aumento di queste situazioni di povertà, speriamo in questo modo di contrastarle" ha aggiunto il sindaco Giulio Ambroggio

"La comunità di Savigliano è attiva nella povertà abitativa - ha commentato Mons. Cesare Nosiglia, Arcivescovo della Diocesi di Torino, presente all'inaugurazione -Questo sarà un laboratorio di crescita personale". 

 

 

 

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium