/ Al Direttore

Al Direttore | 26 settembre 2021, 13:25

"Haiti non ha pace. Verso i suoi abitanti la Granda ha dimostrato grande affetto e solidarietà"

Riceviamo e pubblichiamo integralmente i ringraziamenti di padre Massimo Miraglio

"Haiti non ha pace. Verso i suoi abitanti la Granda ha dimostrato grande affetto e solidarietà"

Carissimi Amici,
grazie di tutto cuore per l’affetto e la solidarietà che ha dimostrato la Provincia cuneese di fronte alla ennesima calamità, il terremoto del 14 agosto 2021, che ha coinvolto Haiti ed in modo particolare la regione di Jérémie dove risiedo da 18 anni. E’ una terra che sembra non avere pace e la sofferenza per il popolo haitiano aumenta ogni giorno di più. Il terremoto non ha fatto che aggiungere altro dolore ad una situazione già estremamente critica sotto tutti gli aspetti.

Ancora una volta la risposta della comunità cuneese è stata immediata e molto generosa: privati cittadini, le parrocchie, le associazioni, le imprese, le farmacie… hanno risposto con grande slancio alla mia richiesta di aiuto. Questo ci ha permesso, sin da subito, di continuare a sostenere la popolazione con beni di prima necessità e di avviare un programma di cliniche mobili nell’entroterra di Jérémie che continuerà anche nei prossimi mesi, un programma che ci permetterà di distribuire alla popolazione il materiale in arrivo dal cuneese (teloni, alimentari, prodotti igienici, medicinali …) e di identificare delle aree ben circoscritte dell’entroterra montagnoso di Jérémie dove avviare un progetto di ricostruzione di abitazioni rurali distrutte dal sisma.

Grazie di cuore e continuate a sostenere il nostro servizio a favore della popolazione haitiana attraverso l’associazione camilliana Madian Orizzonti Onlus.

Grazie,

padre Massimo Miraglio - Religioso camilliano (Jérémie – Haiti)  

Al Direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium