/ Eventi

Eventi | 26 settembre 2021, 08:05

Bra, nuovo successo per “Pro Loco in Città” in formato XL, con ben 20 sodalizi all’appello (FOTO)

Le prelibatezze della Granda (e non solo) si sono date appuntamento sabato 25 settembre, in piazza Spreitenbach

Le immagini dell'evento

Le immagini dell'evento

Un’unica grande piazza che rappresenta la geolocalizzazione perfetta della provincia Granda (e non solo), suddivisa in tanti stand da perdere l’orientamento. Aggiungeteci tutte le eccellenze enogastronomiche del territorio, accompagnate da un carico di bontà e avete già capito tutto. Parliamo di 'Pro Loco in Città', il must dell’autunno di Bra, andato in scena nella serata di sabato 25 settembre.

La manifestazione, organizzata dal Comune di Bra e dall’Unione Pro Loco d’Italia Comitato di Cuneo (UNPLI), è giunta alla 18ª edizione, con 12 anni di presenza stabile sotto la Zizzola.

Organizzazione impeccabile per un appuntamento che non ha lasciato nulla al caso, praticamente un trionfo annunciato. “Cheese ci ha insegnato che rispettando poche regole le manifestazioni si possono svolgere in sicurezza” ha detto il sindaco di Bra, Gianni Fogliato, inaugurando l’appuntamento alla presenza delle autorità municipali e degli ospiti intervenuti.

Riepilogando: ben 20 sodalizi del territorio si sono ritrovati in piazza Spreitenbach, che si è svestita degli abiti di Cheese per dare spazio a tavoli e posti a sedere per garantire i necessari distanziamenti. Oltre al Comitato provinciale Unpli di Cuneo, hanno risposto all’appello le Pro Loco di Cervere, Cortemilia, Faule, Fossano, Genola, Gerbo, Govone, Lombriasco, Montaldo Roero, Peveragno, Pianfei, Pocapaglia, Priocca, Rossana, Sanfrè, Sant’Albano Stura, Santa Vittoria, Sommariva Perno e Villa di Verzuolo.

Sapori, profumi e colori arrivati un po’ dappertutto e finiti sugli stand a beneficio dei tanti visitatori che hanno potuto deliziarsi con le portate più varie, tutte realizzate a mano dagli oltre duecento volontari, secondo le antiche ricette dei luoghi di origine. Protagonisti in tavola: prelibati panzerotti, maialino allo spiedo, tomino con salsa rossa, vitello tonnato, arrosticini, anguille marinate, acciughe rosse e verdi, gran fritto misto piemontese dolce e salato, carpaccio di Fassona, bagna càuda, tajarin ai funghi, raviole ai porri o ripieni di carne.

Tanti anche i prodotti e le ricette tipici del territorio come bonet, fragole con cioccolato, cariton, quaquare, lumache, la carne piemontese, ravioles della Valle Varaita, polenta fritta con spezzatino, torta di nocciole e cioccolato, frittelle di mele e paste di meliga con lo zabaglione al moscato. Il tutto accompagnato da vino e ottima birra artigianale, fedele compagna nelle cene con gli amici e nelle serate allegre.

Insomma, un’unica grande sagra costituita da tante piccole sagre: musica, folklore, tanto divertimento e un tour culinario en plein air.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium