/ Attualità

Attualità | 27 settembre 2021, 14:51

Alba, studentessa di Madonna di Como è la Bela Trifolera 2021 [FOTOGALLERY]

La 19enne Clara Tenino si aggiudica il concorso per i colori del Borgo San Lorenzo. Le altre due fasce a Marta Giribaldi e Marella Ruata

Le missi vincitrici (al centro Clara Tenino) posano con Sonia De Castelli e Luca Sensibile (Ph Mauro Gallo Foto, Alba)

Le missi vincitrici (al centro Clara Tenino) posano con Sonia De Castelli e Luca Sensibile (Ph Mauro Gallo Foto, Alba)

Si chiama Clara Tenino, ha 19 anni, vive a Madonna di Como, studia Economia e Commercio a Torino e ha partecipato al concorso organizzato dalla Giostra delle Cento Torri per i colori di San Lorenzo, borgo il quale sfila da quando è bambina.

E’ lei la miss che, vincendo la concorrenza di altre dieci ragazze, in rappresentanza degli altri otto borghi cittadini, degli Sbandieratori e del Gruppo Storico, si è aggiudicata la fascia di "Bela Trifolera" 2021, diventando così la damigella della 91ª Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba ufficialmente al via con l’inaugurazione prevista per venerdì prossimo al Teatro Sociale.

Dopo il rinvio dello scorso anno, causa pandemia, l’investitura della nuova miss è arrivata nella serata di ieri, domenica 26 settembre, al termine di una serata iniziata nell’area "Guido Sacerdote" del Teatro "Busca" e proseguita sul palco dello stesso Sociale, con la conduzione di Sonia De Castelli.

Le undici ragazze si sono esibite in tre diverse uscite (in costume medievale, con i colori del proprio borgo, in tenuta da "trifolere", cercatrici di tartufo, e in abito da sera) venendo infine giudicata dalla speciale giuria presieduta da Antonella Levi di Radio Alba (che ha trasmesso l’evento in streaming).

Alla fine il verdetto, che ha anche visto l’assegnazione delle altre due fasce in concorso. Quella di miss "Profumo di Ricordi", andata alla seconda classificata, Marta Giribaldi, in gara per il Borgo di Patin e Tesor, e quella di Miss Eleganza, andata alla terza classificata Marella Ruata, portacolori del Borgo Brichet.

Tanti gli apprezzamenti anche per le altre otto ragazze in gara: Serena Alessandria (Santa Rosalia), Greta Cardinale (Fumo), Nadia Dotta (San Martino), Elisa Borrano (Santa Barbara), Giorgia Rinaldi (Rane), Martina Roggero (Moretta), Sara Cappa (gruppo storico) e Giulia Brezzo (Sbandieratori).

Luca Sensibile, presidente della Giostra, esprime la soddisfazione per il buon esito della serata, secondo momento di folclore in attesa del Palio degli Asini di domenica, dopo la presentazione del drappo e la consegna del premio "Amico della Giostra" di sabato mattina: "Siamo molto contenti di questo ritorno e della buona riuscita di una manifestazione che, nella sua formula rinnovata, si è nuovamente dimostrata capace di esprimere la spensieratezza e la leggerezza delle sue origini". 

E. M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium