/ Cronaca

Cronaca | 30 settembre 2021, 17:52

Ennesima tragedia sul lavoro: 60enne travolto dal trattore in un noccioleto di Roddi

La recrudescenza delle morti bianche tocca anche la Granda. L’incidente in un appezzamento che l’uomo affittava in località Roccabella. La vittima è Pierluigi Pesci, albese residente a Sommariva Perno

Foto generica

Foto generica

E’ Pierluigi Pesci, 60enne albese residente a Sommariva Perno, la vittima dell’incidente del lavoro verificatosi nel pomeriggio di oggi (giovedì 30 settembre) in un appezzamento di località Roccabella a Roddi, un noccioleto che l’uomo affittava, sul versante del paese langarolo che guarda verso Gallo Grinzane.

L’uomo stava operando a bordo del proprio trattore quando, per ragioni in corso di accertamento, il mezzo si è rovesciato, investendolo.
Inutili i soccorsi prestatigli dal personale dell’Emergenza 118, che ha fatto giungere sul posto l’elisoccorso, e dai Vigili del Fuoco arrivati dal vicino distaccamento di Alba insieme ai Carabinieri della Stazione albese. Sulla dinamica del sinistro stanno ora indagando gli ispettori dello Spresal, il servizio prevenzione infortuni dell’Asl Cn2, insieme ai militari dell'Arma.

Il tragico incidente si inserisce nel pesante computo delle oltre 770 vittime del lavoro registrate nel nostro Paese dall’inizio dell’anno. Un fenomeno, quello delle morti bianche, oggetto di una drammatica recrudescenza ancora in questa settimana, con otto persone che hanno perso la vita solamente negli ultimi due giorni.

Per quanto riguarda la Granda – dove già a luglio questa triste contabilità aveva raggiunto le dieci vittime da inizio anno – particolare impressione fu quella suscitata dal fatto verificatosi lo scorso 4 giugno a Cossano Belbo, dove due dipendenti delle cantine Fratelli Martini furono uccisi dalle esalazioni sprigionatesi da una cisterna.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium