/ Attualità

Attualità | 10 ottobre 2021, 12:07

Moretta piange Ambrogio Rrotani: "Ci hai dimostrato che una vita, seppur difficile, può essere gratificante"

Il giovane aveva 19 anni; lascia papà Giorgio, mamma Jerina e la sorella Alessia, che lo ricorda

Ambrogio Rotani

Ambrogio Rotani

La comunità di Moretta piange la scomparsa di Ambrogio Rrotani, 19 anni, deceduto il 5 ottobre dopo una lunga malattia contro cui ha combattuto sin dal proprio primo anno di vita.

Ambrogio - diplomatosi quest'anno al "Bodoni" di Saluzzo e iscritto al Politecnico di Torino dopo aver superato l'esame preliminare della facoltà di Ingegneria Informatica - , lascia papà Giorgio, mamma Jerina e la sorella Alessia.

E' lei a ricordarlo, scrivendo alla nostra redazione: "Ambrogio è conosciuto da molti per la sua gran forza di volontà e per tutto il coraggio e la forza che ha avuto in tutti questi anni per convivere con questa brutta malattia, ma sempre con il sorriso e con immensa voglia di vivere. La malattia gli ha causato una disabilità fisica; lui in tutti questi anni ha abbattuto questa restrizione con dignità, ma soprattutto facendo molto sport come nuoto e palestra, dimostrandoci come una vita seppur difficoltosa potesse essere normale e gratificante".

Attualmente la salma del giovane si trova al CTO di Torino. I funerali, ancora senza data, si terranno alla parrocchia di San Giovanni Battista di Moretta.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium