/ Eventi

Eventi | 11 ottobre 2021, 19:13

Dronero: all'Istituto Comprensivo l'avvio del progetto A.R.I.A.

Acronimo di Accoglienza, Rispetto, Inclusione e Amicizia, ha l'obiettivo di migliorare il processo di conoscenza e convivenza tra culture differenti presenti sul territorio.

Dronero: all'Istituto Comprensivo l'avvio del progetto A.R.I.A.

Si chiama A.R.I.A., acronimo di Accoglienza, Rispetto, Inclusione e Amicizia.

L’Istituto Comprensivo di Dronero ha partecipato al bando “Nuova Didattica”, indotto dalla Fondazione CRC nell’ambito Inclusione, ottenendo un finanziamento di € 19.500.

L'obiettivo? Offrire nuove opportunità di esperienze inclusive attraverso attività che mirano a migliorare il processo di conoscenza e convivenza tra culture differenti presenti sul territorio.

Raccontano le insegnanti di plesso, scuola dell'infanzia e scuola primaria Oltre Maira: "Il progetto prevede diverse azioni che si attiveranno nel corso dei due anni di durata. L’avvio del progetto prevede la formazione per alfabetizzazione alunni stranieri, rivolta a tutti gli insegnanti dei tre ordini di scuola che si iscriveranno. Tale percorso sarà condotto dalla docente Sabina Depetris, referente per l’Intercultura in servizio presso l’Istituto di Bagnolo Piemonte e dalla docente universitaria Franca Bosc, di Scienza della Formazione Primaria di Savigliano.

Alla formazione seguirà un percorso di sperimentazione sugli alunni non italofoni, presenti in una percentuale molto elevata nell’istituto, che prevede la strutturazione di laboratori di alfabetizzazione in orario extrascolastico, tenuti dalle insegnanti formate.

Viene inoltre attivato un servizio di mediatori linguistici a chiamata, in collaborazione con l’Associazione Spazio Mediazione Intercultura. L’intervento dei mediatori è previsto nei momenti di accoglienza e durante le riunioni più significative della scuola, quali colloqui e consegna dei documenti scolastici. Si mira inoltre a costituire un gruppo di genitori di etnie diverse che si sostituisca, in futuro, ai mediatori, per favorire la partecipazione dei genitori alla vita scolastica.

Altra importante azione è organizzata in collaborazione con l’Associazione Voci dal Mondo: la “Scuola per le mamme”, con servizio di assistenza bambini piccoli. Il corso, oltre che ad implementare la conoscenza della lingua, favorisce la socializzazione, l’integrazione e lo scambio costruttivo tra le partecipanti.

Il Progetto prevede ancora la partecipazione delle classi ad eventi pubblici con la collaborazione dell’Associazione Dronero Cult, per mostra elaborati, visita per la cittadina per scoprire le bellezze di Dronero durante l’evento “Un borgo ritrovato”.

A fine anno, i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’Infanzia di Oltre Maira e Dronero Cap, e le classi 1^ 2^ e 3^ degli stessi plessi assisteranno ad uno spettacolo teatrale sul tema dell’inclusione, con la compagnia Mangiatori di Nuvole, presso il teatro Iris.

Un monitoraggio costante del progetto, in tutte le fasi di sviluppo, è affidato ad un gruppo di lavoro guidato dall’Università SFP che mirerà a verificare il raggiungimento degli obiettivi in base ai risultati attesi la cui misurazione è basata su dati oggettivi e valutabili".

L’intero progetto si integra con la mission dell’Istituto Comprensivo di Dronero, ossia quella di configurare la scuola come un luogo aperto, dinamico, come laboratorio permanente di ricerca, sperimentazione e innovazione didattica. Inoltre, seguendo le linee tracciate dall’Agenda 2030, persegue obiettivi che coinvolgono direttamente la scuola, nel “Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti”.

Beatrice Condorelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium