/ Curiosità

Curiosità | 13 ottobre 2021, 20:03

Cuneo e gli "Uomini di Mondo": conto alla rovescia per il premio "banchiere di mondo"

La consegna della targa domenica 17 ottobre, in mattinata, presso piazza Foro Boario

Cuneo e gli "Uomini di Mondo": conto alla rovescia per il premio "banchiere di mondo"

Domenica 17 ottobre mattina, in piazza foro Boario, il Prof. Beppe Ghisolfi riceverà la prestigiosa targa internazionale dall’associazione, ispirata al Principe Antonio de Curtis, promotrice dell’adunata annuale degli Uomini di Mondo, che riparte sotto i migliori auspici dopo la sospensione del 2020 a causa della pandemia

Da Presidente della commissione esteri di Acri, l’associazione tra le casse di risparmio e le fondazioni bancarie, a unico rappresentante italiano nel gruppo europeo e mondiale delle Casse di risparmio, la mondanità istituzionale del banchiere scrittore si condensa efficacemente nella sua autobiografia (di biografie) Visti da Vicino (edizioni Aragno)

In precedenza furono premiate personalità da Bruno Ceretto ad Amilcare Merlo

Conto alla rovescia per l’evento che porterà il Banchiere di mondo per eccellenza in piazza foro Boario, domenica prossima 17 ottobre alle ore 12, per il ricevimento della sontuosa e ambita targa di Uomo di Mondo dell’anno, assegnata al Prof. Beppe Ghisolfi dalla popolare e dinamica associazione presieduta da Danilo Paparelli, giornalista e quotato vignettista, e ispirata alla celeberrima frase del Principe Antonio de Curtis che rese Cuneo e la Granda “caput mundi”.

Da Presidente della commissione esteri di Acri fino all’attuale ruolo in carica di unico rappresentante italiano nei consigli amministrativi del Gruppo europeo e mondiale delle Casse di risparmio, con sede a Bruxelles, nonché in qualità di partecipante a numerosi summit e riunioni con capi di Stato e di governo, il Papa emerito Ratzinger e Autorità monetarie e finanziarie come il FMI, e autorità diplomatiche come gli ambasciatori di Israele, quello del Belize Nunzio d’Angieri e quelli dell’Albania. Beppe Ghisolfi ha condensato la propria intensa e tutt’ora ininterrotta mondanità istituzionale nel proprio autobiografico best seller Visti da Vicino – edizioni Aragno. In ultimo, a Spello in provincia di Perugia, è stato insignito del premio internazionale che porta il nome dell’imperatore romano Costantino Magno, riconoscimento condiviso con l’ambasciatore albanese presso la Santa Sede Zef Bushati. Non meno intenso il ruolo svolto amichevolmente ma con identico impegno per la promozione di relazioni culturali e sociali del territorio della Granda con i rappresentanti di Nazioni quali appunto Belize, Israele e Albania, esperienze narrate in Visti da Vicino.

Domenica pertanto, ritornata finalmente in presenza, l’adunata degli uomini di mondo tornerà a premiare da vicino ripartendo proprio dal Prof. Ghisolfi.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium