ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 14 ottobre 2021, 12:30

Santo Stefano Roero: l’asilo da riaprire tra i primi impegni del nuovo sindaco

Lunedì Giuseppina Facco presenterà la sua Giunta nella prima seduta del rinnovato Consiglio comunale

La scuola dell'infanzia di Santo Stefano Roero, ancora sotto sequestro

La scuola dell'infanzia di Santo Stefano Roero, ancora sotto sequestro

"La squadra è pronta, ma aspetto di annunciarla alla prima seduta di Consiglio comunale. Posso anticipare che ogni consigliere di maggioranza avrà una delega, affidata con riguardo non soltanto alle tante preferenze prese, ma anche alle competenze e al background di ognuno".

Il rispetto dell’istituzione ha ancora un peso, per il nuovo sindaco di Santo Stefano Roero, la 62enne medico in pensione Giuseppina Facco, che dopo l’affermazione elettorale dello scorso 4 ottobre (il 63% dei voti sul rivale Mario Bertero), sta vivendo i suoi primi giorni di impegno amministrativo.

Sinora, insieme agli amici della lista "Viviamo Santo Stefano Roero", ha stabilito chi dovrà affiancarla nella carica di vice e assessore, ma per annunciarlo attende di presiedere il primo Consiglio comunale del suo mandato, fissato per lunedì prossimo, 18 ottobre, alle ore 20.30 nella Confraternita di San Bernardino.

Per la maggioranza faranno parte dell’assemblea Davide Chiesa (35 preferenze), Valerio Dutto (28), Maria Catena Gallo (27), Roberta Maiolo (26), Guido Borgogno (26), Andrea Marsero (20) e Marco Costa (18), mentre non eletti sono invece risultati Maurizio Pesce (14), Federico Loi (13) e Marco Valsania (7). Sui banchi dell’opposizione, insieme al candidato sindaco Bertero (250 voti, contro i 431 di Vssr), andranno Andrea Costa (25 preferenze) e Lorenzo Bianco (22). Non eletti Marco Costa (11), Maurizio Nizza (10), Angelo Costa (10), Roberto Balla (9), Giacomo Cauda (7) e Marco Sibona (3).

"Entro la fine dell’anno vorrò convocare almeno un’altra seduta, per fare il punto della situazione dopo i primi due mesi"
, spiega ancora Facco, mentre sul suo tavolo i problemi da affrontare non mancano.

I principali riguardano da una parte la difficile situazione dei conti comunali, che già aveva convinto il suo predecessore Giuseppe Costa a passare la mano – aprendo la strada al commissariamento del Comune –, una volta messo a punto il piano di rientro resosi necessario dopo i rilievi avanzati dalla Corte dei Conti. Dall’altra i risvolti dell’inchiesta aperta dalla Magistratura sulle presunte malversazioni contestate all’ex sindaco Renato Maiolo, che in estate hanno portato al sequestro giudiziario delle scuole, ora solo in parte riaperte.  

"Le difficoltà ci sono e non sono poche –
conferma Facco –, ne stiamo prendendo visione in questi primi giorni di lavoro in municipio. Sinora abbiamo incontrato il prefetto di Cuneo, Fabrizia Triolo, che ci ha assicurato totale disponibilità e collaborazione, e che per questo la ringrazio. Intanto, per quanto riguarda espressamente la scuola dell’infanzia, ancora sotto sequestro (le elementari sono invece tornate accessibili da alcune settimane, ndr), siamo in costante contatto con l’Istituto Comprensivo di Montà e cercheremo quanto prima di incontrare le altre autorità coinvolte nella vicenda, così da capire quali sviluppi possiamo attenderci e poterne rendere conto alle famiglie, dalle quali quotidianamente ricevo telefonate comprensibilmente preoccupate. Il lavoro non manca, insomma, ma sono contenta di avere una squadra particolarmente coinvolta e che sta partecipando in modo attivo a questo importante impegno".

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium