/ Sport

Sport | 14 ottobre 2021, 12:24

Corsa in montagna: Mattia Einaudi e Martina Chialvo vincono l'edizione 0.1 dell'Occitantrail

La gara ha preso il via a Chiappera (Acceglio), l’ultima borgata della Valle Maira per terminare a Marmora, passando per le Sorgenti Maira, il Colle Ciarbonet, Viviere, il Passo della Gardetta, i Colli del Preit, d’Ancoccia, del Mulo e il Lago Resile per un totale di 38 km

Foto generica

Foto generica

Sabato 2 ottobre si è svolta l’edizione 0.1 dell’Occitantrail, una gara di corsa in montagna che ha visto partecipi 110 atleti provenienti da tutto il Piemonte, dalla Liguria, dalla Lombardia, nonché due dalla Germania e uno dalla Turchia. Un grande successo per un evento neonato, che ha portato un’aria di novità in valle e che ha donato una boccata d’ossigeno agli organizzatori e soprattutto agli atleti dopo quasi due anni di fermo a causa della pandemia.

La gara ha preso il via a Chiappera (Acceglio), l’ultima borgata della Valle Maira per terminare a Marmora, passando per le Sorgenti Maira, il Colle Ciarbonet, Viviere, il Passo della Gardetta, i Colli del Preit, d’Ancoccia, del Mulo e il Lago Resile per un totale di 38 km, 2100 metri di dislivello positivo e 2500 negativo.

Il vincitore assoluto è stato Mattia Einaudi (03:53:39), mentre per la categoria femminile ha conquistato lo scalino più alto del podio Chialvo Martina (04:10:39), entrambi appartenenti alla podistica Valle Varaita. A seguire Marino Cristiano, Fornero Andrea, Rivero Davide, Rinaudo Elmer per gli uomini e Dematteis Enrica, Demaria Simona, Chiapello Francesca, Ruzza Michela per le donne.

Questa edizione è stata un adattamento, il piano B, del grande progetto che il Consorzio Turistico Valle Maira aveva in mente: un Ultra-Trail di quattro tappe sui Percorsi Occitani. Questo obiettivo originario non è stato reso possibile a causa delle restrizioni, così si è scelto di dare un assaggio dell’edizione 1 del 2022 creando un evento che andasse incontro a tutte le esigenze e permettesse di gestirlo in sicurezza. Il prossimo anno, infatti, si disputerà una gara composta da 4 tappe della durata di quattro giorni, dal 6 al 9
ottobre 2022.

Si suddividerà nel seguente modo: Dronero – Stroppo, Stroppo – Chiappera, Chiappera – Marmora, Marmora – Dronero. Il dislivello positivo/negativo sarà di circa 9000 metri con uno sviluppo di circa 200km. I Percorsi Occitani saranno i protagonisti di un evento unico, internazionale ed entusiasmante.

Tutte le borgate presenti sul tracciato, gli operatori e le attività della valle verranno coinvolti: sarà un grande gioco di squadra. Una tappa singola, inoltre, sarà aperta a tutti e diventerà una gara a sé stante con dislivello e sviluppo simile all’edizione di quest’anno, in modo da rendere questo evento accessibile anche a chi non corre ultra-trail, ma vuole comunque vivere ed esperimentare l’accoglienza e le atmosfere della Valle Maira.

La scelta di creare un evento simile è voluta per destagionalizzare il turismo in vallata, per far capire che la Valle Maira, come del resto tutte le vallate limitrofe, è bella e fruibile anche in autunno. Sono momenti in cui la fauna si prepara per il lungo inverno, le marmotte fanno le ultime scorte prima di abbandonarsi al letargo e tutto intorno echeggiano i bramiti dei cervi e gli ultimi richiami degli uccelli prima di emigrare in luoghi più caldi. È una stagione fatta di pace e silenzio, dove la natura esplode in mille colori e le giornate si fanno limpide, proprio come è successo il 2 ottobre scorso. È il periodo giusto per viversi le esperienze all’aria aperta e la sera accoccolarsi davanti ad un camino acceso dopo aver gustato una cena a base di pietanze tipiche della tradizione occitana.

Contestualmente all’Occitantrail si è svolto l’Occitanwalk, una passeggiata non competitiva che ha contato circa un centinaio di partecipanti. Un mix di cultura e gastronomia, un itinerario di circa 6 km e 350m di dislivello positivo che ha toccato le principali borgate di Marmora. Per l’occasione in alcune di esse sono stati accesi gli antichi forni a legna, che hanno fatto riunire intorno a sé gli abitanti temporanei e permanenti delle diverse borgate, facendo respirare a tutti i partecipanti le atmosfere di un tempo. La passeggiata si è poi conclusa presso l’Occitantrail Village, allestito al Centro Polivalente dei comuni di Canosio e Marmora, dove erano presenti espositori della valle e non solo, pronti ad allietare l’arrivo degli atleti con cibo, bevande e altri servizi.

Durante la manifestazione è stata messa a disposizione dei visitatori una navetta che da Grange Selvest (Canosio) portava parenti, amici e amanti della disciplina al Colle del Preit, uno dei punti di ristoro e luogo di passaggio della corsa. Un’altra navetta è stata organizzata per permettere lo spostamento degli atleti dal luogo di arrivo a quello di partenza.

Il Consorzio Turistico Valle Maira vuole ringraziare le amministrazioni di Acceglio, Sambuco, Canosio, Marmora e l’Ente Gestore del Parco Alpi Marittime per le autorizzazioni che hanno permesso la realizzazione dell’evento, tutti gli sponsor, la Camera di Commercio di Cuneo, la BCC di Caraglio, la Regione Piemonte, la Comunità Montana; un sentito ringraziamento anche a tutte le attività, i produttori e le strutture ricettive della Valle Maira che hanno messo a disposizione prodotti e buoni per le premiazioni o cibi e bevande per i punti ristoro, coloro che hanno messo lo stand nel Occitantrail Village, la Protezione civile e il Soccorso Alpino. Un grazie va anche al prezioso aiuto dei volontari della Pro Loco di Marmora e a Sportification per il supporto tecnico nell’organizzazione e gestione dell’evento.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium