/ Agricoltura

Agricoltura | 16 ottobre 2021, 14:51

Crisi senza precedenti per il comparto avicolo: Coldiretti Piemonte chiede un tavolo urgente di confronto

"L'effetto speculativo relativo agli aumenti delle materie prime con la soia che fa registrare un più 80% ed il mais più 55%, oltre ai rincari dei materiali di imballaggio, sta fortemente gravando sul comparto già provato dal periodo del lockdown"

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

“Il comparto avicolo, per quanto riguarda sia la produzione di carne sia di uova, sta attraversando una crisi senza precedenti di cui la Regione non può far finta di nulla. Per questo chiediamo, urgentemente, di convocare un tavolo di confronto per individuare possibili strategie a sostegno dell’intero comparto”.

È quanto afferma Roberto Moncalvo Presidente di Coldiretti Piemonte dopo l’invio di una lettera ufficiale alla Regione, nel commentare le criticità aggravate dagli effetti negativi della pandemia Covid-19.

“Purtroppo l’effetto speculativo relativo agli aumenti delle materie prime con la soia che fa registrare un più 80% ed il mais più 55%, oltre ai rincari dei materiali di imballaggio, sta fortemente gravando sul comparto già provato dal periodo del lockdown con la chiusura della ristorazione ed il blocco del turismo per cui parliamo di problematiche che necessitano ora un’attenzione particolare e soluzioni concrete”, conclude Moncalvo.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium