/ Attualità

Attualità | 16 ottobre 2021, 12:49

Montà punta sulla mobilità green e parte subito con il progetto Winetour 2.1 for all

Ha aderito alla prima fase del bando "Spazi Outdoor: sport nella natura e inclusione" della Fondazione CRC di Cuneo su un percorso che si snoda tra Montà e Canale e andrà a collegarsi ai territori di Castellinaldo, Castagnito e Guarene per un'itinerario totale di circa 21 km

Archivio_Ente_Turismo Langhe Monferrato Roero sul RBT

Archivio_Ente_Turismo Langhe Monferrato Roero sul RBT

Il comune di Montà vuole lavorare sulla mobilità dolce e aderisce alla prima fase del bando "Spazi Outdoor: sport nella natura e inclusione" della Fondazione CRC di Cuneo con l'obiettivo di creare un percorso green per un paese sempre più a misura d'uomo.

Parallelamente lancia un questionario rivolto ai cittadini e amanti della bicicletta per avviare una progettazione condivisa che parte proprio dalla propensione del pubblico all’uso del mezzo ecologico per eccellenza.

Il percorso del “Winetour 2.1 for all” si sviluppa tra i territori di Montà e Canale per il primo tratto di itinerario. Mentre su un altro progetto coordinato si trova il proseguo del percorso nei territori di Castellinaldo, Castagnito e Guarene per un itinerario totale di circa 21 km, fruibile in entrambe le direzioni. Il percorso appagante dal punto di vista panoramico, lambendo le Rocche del Roero, andrà ad attraversare i fitti boschi, i vigneti, i noccioleti e frutteti che si affacciano alla valle dove scorre il Tanaro. 

Il progetto rappresenta l’implementazione in chiave più inclusiva dell’itinerario già esistente e denominato Wine Tour 2. I cru argillosi verso il fiume Tanaro: uno dei 4 itinerari che il Consorzio di Tutela del Roero ha istituito con l’Ecomuseo delle Rocche del Roero per un pubblico di bikers senza particolari abilità tecniche. 

Gli interventi che si vorrebbero realizzare nel territorio di Montà interessano la storica strada di San Giacomo verso il Santuario dei Piloni, la pedonale/ciclabile adiacente alla strada provinciale 247 e la strada sterrata della Redina che scende verso Canale. Il percorso dovrà diventare di facile percorribilità con fondo compatto.

Nel territorio di Canale si propone un parco pubblico ed un’ area fitness all’insegna dell’inclusività in uno spazio dinamico, sociale e facilmente realizzabile utilizzando le attrezzature adatte ai desideri e alle attitudini di ognuno.

"Il mezzo adatto per affrontare il Wine Tour 2.1 sono la bicicletta gravel, la mtb handbike ed il tandem - spiega l'amministrazione comunale montatese - con lo scopo di rendere il percorso fruibile per tutti, comprese le fasce più deboli. Questo progetto vuole essere il punto di partenza per iniziare a costruire la mobilità sostenibile del futuro e a questo proposito il comune di Montà propone ai cittadini un questionario facile e veloce da compilare. Capire le propensioni di tutti noi verso l’uso della bicicletta serve per progettare soluzioni più in linea con le reali esigenze". 

Il questionario si compila al seguente link:  https://forms.gle/1TwW4qmKp8JCxiL46 

(individuale anche sulla pagina ufficiale online del comune di Montà). 

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium