Attualità - 18 ottobre 2021, 15:02

Nella giungla dei rincari occhio alla spesa nei Supermercati: "Ora l’aumento è ribasso"

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di un nostro lettore da Cuneo

Nella giungla dei rincari occhio alla spesa nei Supermercati: "Ora l’aumento è ribasso"

Stangate d'autunno, potremmo chiamarle le impennate che stanno subendo i prezzi delle materie prime in agricoltura, che seguono quelle delle bollette e dei rifornimenti auto. E, proprio in questo panorama, bisogna stare attenti ancora più attenti al portafogli, anche quando si va a fare la spesa perché, a volte, i conti proprio non tornano, come segnala un nostro lettore da Cuneo.

"Questa, mattina 13 ottobre, vado con la moglie all’abitudinario supermercato e appoggiandomi al carrello riesco a deambulare fra gli scaffali dove, facendo attenzione al risparmio, si acquista quel poco che serve a noi due, anziani.

Dopo l’acquisto di formaggio da tavola, biscotti, riso, farina ecc., giungo allo scaffale dell’olio e lì mi fermo.

Noto che l’olio a maggior prezzo (oltre 4€) fa bella mostra sugli scaffali e, mi pare, non manchino bottiglie mentre, al piano inferiore vi è uno spazio completamente vuoto corredato di un cartellino che segna la cifra di 2,99.

Al piano superiore, incastrato fra gli olii di maggior prezzo, noto il solito olio di oliva, ne prendo una bottiglia da 1 litro, ma nell’operazione l’occhio vaga sul cartellino che riporta ben visibile, su sfondo rosso, “RIBASSATO” € 3,79.

La settimana scorsa lo stesso prodotto era in vendita come “Offerta” a 2,99 pertanto, anche se sono vecchio, non riesco a capire come lo stesso prodotto al prezzo di 2,99 diventi, la settimana dopo “ribassato” a 3,79 , mi sembra una presa in giro: per me non è un ”ribasso”, ma il camuffamento dell’aumento di 0,80."

lettera firmata

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU