/ Solidarietà

Solidarietà | 20 ottobre 2021, 08:44

A Cuneo il direttore del Centro nazionale trapianti per i 45 anni dell'AIDO

La realtà di coordinamento associativo provinciale, in "Granda", negli ultimi otto anni, ha avuto una crescita esponenziale

Massimo Cardillo

Massimo Cardillo

Sarà l'immagine del Monviso, sabato, ad accogliere il gotha medico sanitario della trapiantologia nazionale con ospite d'eccezione Massimo Cardillo, direttore generale del Centro Nazionale Trapianti per la prima volta in Piemonte a render onore ai 45 anni di attività profusi dall'Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule Sezione Provinciale di Cuneo.

"Son 45 anni che facciamo festeggiare il compleanno a chi non avrebbe potuto più farlo" cita il simpatico motto del bozzettista umorista Danilo Paparelli, da anni al fianco di AIDO, per una realtà di coordinamento associativo provinciale che sulla "Granda" negli ultimi otto anni ha avuto una crescita esponenziale, 7.000 unità per un gruppo che raccoglie ben 17.000 cuneesi che si son favorevolmente espressi a favore del "dono".

Un risultato che premia il lavoro profuso dai tanti volontari e dirigenti per capacità e professionalità, un'eccellenza di risultato nel panorama non solo regionale, ma nazionale.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium