/ Cronaca

Cronaca | 21 ottobre 2021, 07:00

E' allarme nel saviglianese per un probabile piromane che dà fuoco alle auto parcheggiate

L'ultimo caso in via Fiume a Cavallermaggiore, ma da mesi il comune è colpito, con una certa ciclicità, da episodi di questo tipo che fanno propendere alla matrice dolosa legata a piromania di un singolo. Il sindaco Sannazzaro: "C'è preoccupazione nella cittadinanza"

E' allarme nel saviglianese per un probabile piromane che dà fuoco alle auto parcheggiate

Ancora un episodio di auto in fiamme a Cavallermaggiore. Questa volta presa di mira una station wagon parcheggiata in via Fiume che ha reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco.

Una situazione che il comune sta cominciando a vivere con preoccupazione vista la ricorrenza degli atti vandalici con fuoco avvenuti nell’ultimo periodo.

Andando a ritroso nella centrale piazza Cavour due settimane fa erano state date alla fiamme tre vetture. In precedenza negli ultimi mesi almeno tre episodi simili all’interno del municipio, sempre in zone pressoché centrali.

E non lontano da Cavallermaggiore, a Caramagna Piemonte, domenica scorsa (17 ottobre) è stata incendiata in circostanze simili un’auto parcheggiata in via San Sebastiano alle 4 di notte.

Un modus operandi che fa propendere alla matrice dolosa per mano, probabilmente, di un piromane che agisce in solitaria e con una certa serialità. Ma saranno le indagini in corso dei carabinieri a cercare di scovare il colpevole con l’aiuto anche dei dispositivi di videosorveglianza presenti sul territorio.

“Questa sera è andata a fuoco un'altra auto in una zona centrale della città – ha scritto nella giornata di martedì 19 ottobre il primo cittadino Davide Sannazzaro sulla pagina del comune - è chiaro che siamo di fronte ad un problema serio e molto delicato. Esprimo la personale vicinanza mia e di tutta l'amministrazione comunale ai proprietari delle vetture che si ritrovano a dover far fronte ad un importante danno economico.”

“Dal punto di vista del comune – spiega al nostro giornale il primo cittadino – abbiamo installato nell’ultimo quinquennio 23 telecamere nei luoghi più sensibili. Metteremo a disposizione questo materiale per poter risalire al colpevole. In settimana incontrerò il comandante della compagnia dei carabinieri di Savigliano, Antonio De Vita. C’è molta inquietudine in paese.”

L’ultimo episodio di via Fiume, insieme a quello di Caramagna (su cui le forze dell’ordine stanno indagando per capire se ci sia una correlazione), è avvenuto in orario serale. 

A differenza dei precedenti dove l’autore degli atti vandalici ha agito in orario mattutino o pomeridiano alla luce del sole.

Chi ha subito questi episodi non sarebbe in alcun modo collegato l'uno con l'altro. Motivo per cui si propende a pensare che il tutto rientri nell’ambito della piromania legato, con ogni probabilità, a una singola persona.  

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie della Val Bormida

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium