/ Eventi

Eventi | 21 ottobre 2021, 17:34

Cappella Marchionale di Revello, nuovo palco per giovani musicisti

Il Pleyel gran coda 1927 che l’ Accademia Filarmonica ha dato in custodia al Comune per eventi musicale e culturali di giovani

Elia Carletto, Maryia Hardzeenka, soprano e Marco Robba, clarinetto

Elia Carletto, Maryia Hardzeenka, soprano e Marco Robba, clarinetto

Meraviglioso concerto, domenica nella cappella marchionale di Revello.  Ha aperto la scena sulla nuova dimora del  pianoforte Pleyel gran coda del 1927 che l’Accademia Filarmonica di Saluzzo, presieduta da Ivano Scavino  ha lasciato in custodia al Comune.

La prospettiva è di iniziare un percorso culturale e musicale di valore destinato, in modo particolare, a giovani musicisti. Il concerto inaugurale ha reso l’idea del progetto, entusiasmando il pubblico per l’alto livello di musicabilità. Protagonisti assoluti tre giovani musicisti laureandi al Conservatorio di Alessandria che hanno proposto musiche di Chopin e Schubert.

Eccellenti nelle loro esecuzioni e applauditissimi: Elia Carletto, pianoforte (di Martiniana Po), Maryia Hardzeenka, soprano (Genova) e Marco Robba, clarinetto (Alessandria).

"La volontà è di riprendere le attività dell’ Accademia Filarmonica di Saluzzo – spiega Scavino - anche grazie allo storico pianoforte da concerto che fu donato alla nostra associazione da Elisabetta Antoniotti, nel 2008 dando  avvio alla rassegna Autunno Musicale nella Confraternita della Croce Nera, nata  sempre con l’intento di valorizzazione le giovani generazioni di musicisti".

I giovani che si dedicano all’arte musicale o attività culturali, studenti, ensemble, potranno avere questo  magnifico spazio per suonare o esibirsi - sottolinea Elia Carletto, prossimo alla laurea in pianoforte storico, con un già ricco curriculum  alle spalle. Per chi fa musica è molto importante il luogo e l’atmosfera. Revello, la cappella marchionale sono posti meravigliosi, ricchi di storia, architettura e circondati da natura e, la musica, ha più valore in un posto bello, creando la dimensione di vita di questi luoghi, aggiungendo sensazioni e atmosfera, in una relazione biunivoca con chi suona.

Il concerto inaugurale è stato magico anche per noi. Era la prima uscita, post Covid, davanti al pubblico. E’ stata una sensazione molto bella riprendere a suonare "live". La musica, “la musica  classica” in particolare, ha un rapporto fisico con il suo pubblico ed importante ritrovare questo legame vivendo momenti speciali, come è stato domenica".

"E’ per noi una grande soddisfazione - conclude il sindaco Daniele Mattiopresentare la collaborazione con Ivano Scavino e l’ Accademia Filarmonica di Saluzzo. Si apre una bella possibilità all’interno della Cappella di creare un polo per i giovani e, il pianoforte trova in questa bellezza il suo luogo ideale. E’ un progetto nato con l’Assessorato alla cultura in sinergia con alcuni stimati revellesi che sono un riferimento per la valorizzazione di questo gioiello, all’interno del palazzo comunale".    

 

vilma brignone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium