/ Eventi

Eventi | 21 ottobre 2021, 16:09

Le chiocciole chiamano, Cherasco risponde: un successo l'edizione 2021 di Helix

Oltre 9.500 i partecipanti all'unico Festival Internazionale dedicato alla chioccola

Le chiocciole chiamano, Cherasco risponde: un successo l'edizione 2021 di Helix

Il 2021 è l’anno della chiocciola: lo sancisce HELIX, l'unico Festival Internazionale a loro dedicato che dalla sera di venerdì 15 ottobre fino a domenica 17 ha animato il centro di Cherasco. Oltre 9.500 i visitatori italiani e stranieri, tra curiosi, appassionati, imprenditori e operatori del settore, che sono venuti nelle Langhe alla scoperta delle "Chiocciole Metodo Cherasco" e dell'Economia Elicoidale.

Cuore di HELIX 2021 - alla prima edizione ‘in presenza’, che ha coinvolto oltre 100 persone nell’organizzazione, dopo quella digitale dello scorso anno - è stata l'area di 2.000 mq nelle piazze principali di Cherasco, sovrastata da un suggestivo allestimento con le colorate chiocciole formato gigante di Cracking Art arrampicate sulla Torre civica. Sul palco allestito davanti al Comune di Cherasco si sono alternati 11 talk sull'economia delle chiocciole e sul sistema di sinergie attivate con enti, imprese ed istituzioni del territorio, oltre che con diversi paesi stranieri, tra cui la Georgia con la presenza del Ministro georgiano dell'Agricoltura. Il palco ha ospitato anche eventi letterari e musicali, come la presentazione in musica del Libro di Tinto e l’esibizione di Samuel dei Subsonica ‘special guest’, a chiusura del Festival.
 
Di fronte al palco la postazione S’Agapò - il brand beauty fondato sulle proprietà della bava di lumaca che ha presentato in questa occasione la nuova linea dedicata ai canali specializzati - è stata perennemente impegnata nell’analisi gratuita della pelle e relativa consulenza cosmetica.

Apprezzatissima l'area HELIX Food&Wine dove, nella due giorni dedicata alle chiocciole, sono stati serviti oltre 6500 piatti: le creazioni a base di lumaca di 6 chef stellati, le proposte “cool” - ovvero la ChioccioPizza con 700 porzioni e oltre 500 tra Hamburger, Escargot Burger e Ostriche - e i piatti della tradizione proposti dalla Trattoria della Chiocciola.  Il Cibo è stato naturalmente accompagnato da oltre 3.000 tra calici di vino, boccali di birra e cocktail non convenzionali.

Oltre 280 persone hanno assistito, sabato mattina, al 50° Convegno Internazionale di Elicicoltura che ha fotografato lo stato dell'arte di questa attività agricola - l'elicicoltura - basata su un ferreo disciplinare e dalla grande remuneratività sia per l'ambiente sia per l'uomo: un investimento di circa 100.000 euro, dal secondo anno di attività riesce a garantire oltre 100.000 euro di fatturato annuo nel rispetto della terra e della dignità delle persone che lavorano nella filiera.

Grande successo anche per la Cena di Gala di venerdì 15 che ha aperto HELIX 2021, nel corso della quale sono stati consegnati i riconoscimenti "HELIX Globe" e "Chiocciola d'Oro" e i cui proventi sono stati destinati alla Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro ONLUS, rappresentata per l'occasione dalla madrina Cristina Chiabotto.

400 sono state le adesioni ai workshop formativi dell’Accademia della Chiocciola e oltre 600 i visitatori del Polo dell’Elicicoltura assistendo alla produzione food, all'estrazione della bava e alla produzione cosmetica.

"Siamo molto soddisfatti ed onorati che oltre 1000 persone abbiano aderito al nostro invito a visitare il Polo di Elicicoltura e a partecipare ai workshop guidati in Accademia - spiega Simone Sampò, Presidente dell'Istituto Internazionale di Elicicoltura Cherasco e anima di HELIX 2021. "È la testimonianza del grande interesse verso questa nuova economia pulita, sostenibile e remunerativa e, per noi, la riprova che la strada che stiamo percorrendo è quella giusta".

Più di 30 gli aspiranti elicicoltori che, direttamente in manifestazione, hanno consegnato i campioni di terreno all'Istituto Internazionale di Elicicoltura per l'effettuazione delle analisi di idoneità; mentre diverse centinaia di altri imprenditori interessati a sviluppare un allevamento elicicolo hanno prenotato le analisi e stanno spedendo campioni da tutta Italia.

Il successo di HELIX 2021 in un weekend così intenso di grandi eventi in Piemonte e non solo, ci conferma che la Chiocciola di Cherasco è sempre più apprezzata, in Italia e all’estero” - conclude Sampò. "Per noi è un privilegio, con eventi come HELIX e soprattutto con la nostra attività quotidiana, far conoscere nel mondo il nome di Cherasco abbinato a questa eccellenza piemontese e italiana”.

HELIX 2021 è stata anche l'occasione per riconoscere l'impegno e la dedizione di chi, in questi anni, ha lavorato per diffondere l'economia elicoidale in Italia e nel mondo.
La "Chiocciola d'Oro" è stata assegnata a Levan Davitashvili - Ministro dell'Ambiente e dell'Agricoltura della Georgia - che si è fortemente impegnato per la diffusione del Metodo Cherasco nel suo paese; Wicky Priyan, chef tra i primi a reinterpretare la chiocciola con il suo MakiLumaca; Martino Crespi, affermato professionista nel settore eventi ed elicicoltore che ha portato la chiocciola nei menu dei ristoranti stellati; Bartolomeo Biolatti, Rettore dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo con cui è stato sviluppato il disciplinare "Metodo Cherasco";  Maria Gavrilita, elicicotrice moldava titolare dell'allevamento "Vita da Lumaca", tra le prime a credere ed investire nella chiocciola; Gianpaolo Vallardi, Senatore della Repubblica e Presidente della Commissione Agricoltura e produzione Agroalimentare con cui l'Istituto sta sviluppando il Disegno di Legge sull'elicicoltura.

Il riconoscimento "HELIX Globe" è stato assegnato a Giuliana Cirio, Direttore di Confindustria Cuneo, PierPaolo Carini, Presidente EGEA e Roberto Colombo, giornalista di TuttoSport, personalità del Piemonte i quali, ognuno nel proprio ambito di attività, hanno sposato o valorizzato la filosofia elicoidale sviluppata a Cherasco. Gli Helix Globe sono inoltre stati consegnati a Gian Marco Centinaio - sottosegretario al Ministero delle politiche agricole - e ad Ettore Prandini - Presidente nazionale Coldiretti - per il loro costante impegno a favore dello sviluppo del comparto agricolo, di cui l'Elicicoltura è parte integrante.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium