/ Attualità

Attualità | 22 ottobre 2021, 10:55

L'infermiera che non si è mai tirata indietro nonostante la malattia: saluzzese e saviglianese piangono Manuela Ballario

48 anni compiuti domenica 17 ottobre, sarebbe dovuta diventare caposala nel reparto di Oncologia. Donna dalla calma impeccabile, estrema sensibilità e bontà, ha portato avanti fino all'ultimo il suo lavoro nonostante la scoperta della malattia. Moglie di Fabrizio Giai, titolare del Podio, e figlia degli imprenditori mantesi della Balfor

L'infermiera che non si è mai tirata indietro nonostante la malattia: saluzzese e saviglianese piangono Manuela Ballario

Saluzzese e saviglianese sgomenti per la prematura scomparsa di Manuela Ballario, 48 anni compiuti la scorsa domenica 17 ottobre.

Infermiera molto stimata, ha operato fino all’ultimo con estrema professionalità e garbo presso il reparto di oncologia all’interno dell’ospedale di Saluzzo, negli ultimi anni trasferito a Savigliano a causa del Covid.

Nonostante la scoperta della malattia nel mese di marzo ha affrontato con grande dignità il dolore, mai tirandosi indietro sul posto di lavoro e nella vita da mamma. Nonostante il periodo difficile a livello generale della sanità dovute alle difficoltà legate alla pandemia.

Tutti la ricordano per la sua calma impeccabile, l’estrema sensibilità e la bontà. Sarebbe dovuta diventare capo sala prima del sopraggiungere della malattia.

Una perdita che oggi lascia di stucco chi l’ha conosciuta in questi anni. Manuela Ballario viveva a Manta, figlia degli imprenditori mantesi, Mario Ballario e Mirella Forestello, titolari della Balfor, azienda che produce dal 1979 attrezzatura per i professionisti del legno. Sposata con Fabrizio Giai, titolare del Podio di Cuneo.

“Una notizia che ci lascia senza parole – commenta la perdita il primo cittadino di Manta Paolo Vulcano - tutta la comunità si stringe attorno al dolore della famiglia per questa grave perdita.”

“Una famiglia generosa – ricorda Don Beppe ArnaudoUna donna capace nel suo lavoro e con una sensibilità enorme.”

Raggiunti al telefono i colleghi del reparto di oncologia non hanno parole, sconvolti per la perdita di una collega stimata e sempre pronta ad aiutare gli altri. 

Manuela Ballario, oltre al marito Fabrizio Giai e i genitori Mario Ballario e Mirella Forestello lascia le figlie Martina e Camilla e il fratello Gianluca.

I funerali si terranno domani alle ore 15 presso la parrocchia di Santa Maria degli Angeli di Manta. Il rosario questa sera alle 20.

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium