/ Attualità

Attualità | 23 ottobre 2021, 14:33

17 mila euro dalla Regione per riqualificare gli alloggi ATC a Roccabruna

Si andrà a intervenire nello stabile di piazza San Giuliano 1 con la completa sostituzione del generatore termico centralizzato

Municipio di Roccabruna - immagine di repertorio

Municipio di Roccabruna - immagine di repertorio

Importante intervento della Regione negli alloggi ATC di Roccabruna. La Giunta ha sbloccato 17.157,23 euro per la riqualificazione energetica.

Nello specifico si andrà a intevenire nello stabile di piazza San Giuliano 1. Con quella somma verrà effettuata la manutenzione straordinaria inerente alla completa sostituzione del generatore termico centralizzato.

Contestualmente sono stati sbloccati lavori anche a Tortona, in provincia di Alessandria per la cifra davvero cospicua di 254 mila euro nello stabile di via Brighenti ai numeri 5, 7, 11, 13 e 15.

Entrambi gli immobili sono gestiti da Atc Piemonte Sud e dal suo presidente, Paolo Caviglia. Si tratta di un altro passo avanti concreto e significativo coerente con quanto l’assessore regionale al Welfare, con delega alla Casa, Chiara Caucino, si era prefissata, recandosi di persona a verificare lo stato degli immobili di edilizia residenziale pubblica sparsi per tutto il Piemonte.

E sempre nell’ottica della razionalizzazione delle risorse - troppo spesso “congelate” - questi due interventi non andranno a gravare sul bilancio regionale in quanto si tratta di fondi iscritti a bilancio dell’Atc Piemonte Sud derivanti dagli accantonamenti previsti dalla legge e “sbloccati” proprio dalla giunta regionale senza la quale non si sarebbe potuto procedere a queste operazioni, fondamentali per evitare disguidi per gli inquilini, specie in vista dell’inverno.

“Il diritto alla casa, che dal primo giorno sostengo con convinzione - spiega l’assessore regionale al Welfare, con delega alla Casa, Chiara Caucino - va garantito pretendendo il massimo rispetto, da parte degli inquilini-assegnatari, della cosa pubblica, delle parti comuni e della legalità, combattendo con ogni mezzo le occupazioni abusive”.

“Allo stesso tempo, però, anche il pubblico deve fare la sua parte, garantendo le migliori condizioni di vivibilità possibili e, proprio come stiamo facendo in questo frangente, prevenendo ogni possibile disagio con interventi mirati ed efficaci. Tutto questo è possibile anche grazie alla sinergia che si è creata con il presidente di Atc Piemonte Sud, Paolo Caviglia, che ringrazio per la preziosa collaborazione e per il gravoso, ma allo stesso tempo ambizioso, lavoro che stiamo insieme svolgendo”.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium