Eventi - 23 ottobre 2021, 08:11

Tartufi, castagne, cavoli: i frutti dell'autunno protagonisti degli eventi del weekend in provincia Granda

Non mancheranno eventi culturali, concerti e spettacoli

Tartufi, castagne, cavoli: i frutti dell'autunno protagonisti degli eventi del weekend in provincia Granda

Le iniziative qui proposte si svolgeranno secondo le attuali disposizioni previste per la prevenzione del Covid 19. Consulta i riferimenti indicati per eventuali aggiornamenti o modifiche della programmazione e per le modalità di accesso alle manifestazioni. Tutti gli eventi per questo fine settimana li trovi su: www.cuneoholiday.com e www.visitlmr.it


Sagre autunnali, enogastronomia e mercati straordinari

A Fossano sabato 23 e domenica 24 ottobre appuntamento con Coloratissimo Autunno, rassegna che valorizza le tante eccellenze del territorio. La mostra mercato si terrà in piazza Dompé a Fossano e passeggiando tra gli stand si potranno ammirare, gustare e acquistare i migliori prodotti del territorio. Sabato 23 ottobre alle ore 18,00 presso la Sala Brut e Bun il giornalista Rai Nicola Tinto presenterà il romanzo dedicato al vino dal titolo "Il Collo della bottiglia, storie di Vite".

Alle 19,30 è prevista una grande cena con menù tipico piemontese a base di bagna cauda, da prenotare. Domenica 24 ottobre si rinnova l'appuntamento con il mercato e alle 12,30 pranzo a base di polenta organizzato da Proloco Fossano. Durate l’evento ci saranno esposizioni di frutta e verdura di stagione, dimostrazione ed esposizione di mezzi agricoli d'epoca, giochi per bambini con animazione e gonfiabili, fattoria didattica con esposizione di animali, orto didattico dimostrativo con distribuzione gratuita agli alunni delle scuole di monoporzioni di formaggio, bottigliette 100% riciclabili di acqua, frutta e piantine di stagione, show cooking del laboratorio del pesto con degustazione gratuita di prodotti tipici liguri. Gran finale con la tradizionale vendita all'asta della frutta esposta. Info e programma completo: www.visitfossano.it


Due giorni di Festa e tradizione dedicata al cavolo a Margarita. Sabato 23 ottobre apertura alle 19 con il mercatino dell’hobbistica e dell’artigianato, spettacolo di ballo, concerto e Mago Budinì. Street food a cura della Proloco dove non mancheranno i ravioli “ris e coj”.

Domenica 24 ottobre apertura alle 9.30 con banda musicale di Morozzo, apertura mostre di pittura, mercato dell’artigianato, dell’hobbistica e dei prodotti della terra. Alle 11 apertura e visite guidate nel parco del Castello di Margarita. Dalle 12 street food e alle 14.30 musica con i Coj Toni.

Info e programma completo: https://comune.margarita.cn.it


A Chiusa Pesio la 23ª edizione della Festa del Re Marrone si terrà sabato 23 e domenica 24 ottobre e il paese si prepara ad accogliere i visitatori tra aromi prelibati, degustazioni, artigianato di qualità e prodotti tipici. Oltre ai momenti enogastronomici, la festa offrirà ampio spazio anche all’artigianato, a cui si affiancheranno laboratori, iniziative culturali e proposte turistiche. Sabato 23 ottobre dalle 17, in piazza Cavour, è in programma la “Merenda del Möndaié” con caldarroste. Domenica 24 ottobre per tutto il giorno saranno presenti mercatini ed esposizioni con stand gastronomici e non solo. Tanti gli appuntamenti in programma a cominciare dal mattino con la Condotta Slow Food Monregalese Cebano Alta Val Tanaro e Pesio che alle 11 inviterà a conoscere i produttori di prosciutto crudo e birra artigianale. Presso il "Villaggio del Marrone" sarà possibile degustare caldarroste e i prodotti locali alla castagna e marroni. All’ora di pranzo è prevista la polentata all'aperto con spezzatino o ai formaggi. Nel pomeriggio musica e spettacolo itinerante dell'Associazione Prismadanza. Il Complesso Museale Cav. Giuseppe Avena sarà aperto tutto il giorno, con ingresso gratuito. Presso il cortile della Biblioteca Civica Ezio Alberione sarà allestita l’"Escape room nel segreto bosco di castagni". Info: www.comune.chiusadipesio.cn.it

 

Ad Alba prosegue fino al 5 dicembre la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, manifestazione che quest’anno si ispira alla tutela ambientale, al cambiamento climatico e alla sostenibilità. Il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba si svolgerà all’interno del Cortile della Maddalena, con la rassegna Albaqualità, e l’Alba Truffle Show. Per i bambini è allestita l’area dell’Alba Truffle Bimbi, presso il Palazzo Mostre e Congressi. È in programma un ricco calendario di mostre, eventi sportivi, rassegne, incontri e concerti. In Sala Beppe Fenoglio ci sarà una parata di chef stellati per i “Foodies Moments”. La Sala Beppe Fenoglio ospiterà “L’atelier della pasta” (sabato alle 15); l’analisi sensoriale del tartufo (sabato e domenica alle 11,15 e 17); i Wine tasting Experience (sabato e domenica alle 15.30 e 17.30). In città, oltre al tradizionale grande mercato ambulante (domenica tutto il giorno) e al mercato della Terra Slow-food (sabato dalle 9 alle 13 e domenica dalle 9 alle 20) ci sarà la mostra mercato “Incontriamoci in Fiera” che promuove le tipicità del territorio. In piazza Duomo saranno allestiti gli stand dei produttori che presenteranno i loro prodotti accompagnando i visitatori in un viaggio alla scoperta dei sapori del territorio.

Info: www.fieradeltartufo.org

In occasione della Fiera le cantine delle Langhe e del Roero apriranno le loro porte.

Scopri di più su: www.langhe.net


A San Rocco di Montaldo Roero sabato 23 ottobre sarà il giorno del “Campé giù ‘L Magg”, la tradizionale festa in cui “si butta giù” l'albero di pino portato e piantato nella piazza sanrocchese il primo maggio di ogni anno, 2021 compreso. Alle ore 17 ci sarà la “stima del Maggio”: verrà richiesta un'offerta libera e il ricavato sarà devoluto alla Parrocchia Madonna del Rosario: seguiranno il trasporto dell’albero e la premiazione del vincitore. Alle 20 è prevista la cena presso

la località Marenghi ove è presente il centro sportivo. Prenotazioni al 333/83.94.628.

Domenica 24 ottobre, sarà invece la volta di “A Späs per San Roch”: camminata enogastronomica

con degustazione di Arneis e Nebbiolo locali, con partenza tra le 12 e le 12.30 in due turni di percorso. Prenotazione al numero 333/57.10.870. Sarà presente per l’occasione il trenino- navetta. La giornata si aprirà alle 11 con un'esperienza didattica della ricerca del tartufo Bianco con un professionista trifulao e il suo cane. Obbligatorio il Green Pass.

Info: www.facebook.com/turismomontaldoroero


A Cherasco sabato 23 e domenica 24 ottobre la piazza antistante l’arco di Belvedere farà da suggestivo scenario alle eccellenze enogastronomiche locali. La manifestazione si terrà sabato con orario 15-23 e domenica dalle ore 10 alle 20. Ampio spazio ai momenti enologici con le masterclass curate dalla Banca del vino di Pollenzo e dedicate al Barolo e al Brunello di Montalcino. L’associazione Strada del Barolo e grandi vini di Langa sabato proporrà in San Gregorio alle ore 17.30 un’esperienza sensoriale sui cru del Barolo. Nella due giorni, oltre alla presenza del ristorantino gestito dal Melograno catering con piatti tipici locali, si potranno effettuare dei tour a gruppi con biciclette elettriche lungo i vigneti della zona, con possibilità di noleggio a 10 euro. Sabato (ore 18.30 e 21.30) e domenica (ore 14) incontri con il club Amici del toscano che proporrà abbinamenti del sigaro con Barolo, rhum e caffè. Domenica pomeriggio (ore 17.30) AperiToscano: protagonisti vermouth e praline di cioccolato. Un’area specifica terrà impegnati i più piccoli in attività artistiche. Info: www.comune.cherasco.cn.it


A Sant’Albano Stura nel fine settimana è in programma la “Fera ed Sant Alban”.

Sabato 23 ottobre asporto di Menù lumache e carni locali. Alle 21.00 serata Giovani con panini di salsiccia e patatine. Intrattenimento con Dj Gasta. Domenica 24 ottobre alle 9.45 a Parco Olmi, conferimento dei premi al merito civico e prima edizione del premio “Lumaca d’oro”. Presso il padiglione di Parco Olmi, sarà servito il Menu Bollito. Per tutto il giorno esposizione prodotti locali, bancarelle e stand nelle vie del paese, esposizione di trattori d'epoca, premiazione "Lumaca d'Oro" e degustazione di Zabajone. Info: www.facebook.com/fierasantalbano


Quest’anno torna a Crava (Rocca de’ Baldi) la “Fiera d’autunno – Antica Fiera del fagiolo”, domenica 24 e lunedì 25 ottobre. Il programma della 9° edizione della kermesse organizzata dalla Proloco roccadebaldese e dal Comune si aprirà la mattina di domenica 24 ottobre, alle ore 9, con la partenza della passeggiata aperta a tutti “In cammino verso la Fiera” e, a mezzogiorno, pranzo i “Messer fagiolo” nei locali della Bocciofila con prenotazione obbligatoria. Nel pomeriggio, inaugurazione della nuova area giochi inclusiva. La settimana successiva, i festeggiamenti i concluderanno sabato 30 ottobre alle ore 20, con la cena delle trippe, sempre nella Bocciofila su prenotazione. Info: www.facebook.com/prolocoRoccadebaldese01


Domenica 24 ottobre a Mondovì, in piazza Ellero, co sarà il mercatino dell’antiquariato e artigianato di qualità organizzato da Cuneo Manifestazioni. Info: www.cuneomanifestazioni.it


A Bernezzo torna domenica 24 ottobre “La Castagna a Berness” in Piazza Martiri. Dalle 9.00 è in programma l’esposizione di prodotti tipici locali e bancarelle. Possibilità di pranzare su prenotazione obbligatoria presso Barbour Bar. Dalle 14.00 ci sarà la distribuzione Mundaj, Frittelle di mele e vin Brûlé. Il pomeriggio sarà allietato con la musica Occitana d'ascolto gruppo Raskas.
Previsto l’intrattenimento di magia per bimbi e famiglie.

Info: www.facebook.com/PRO-LOCO-BERNEZZO


Domenica 24 ottobre a San Giacomo di Roburent è in programma la castagnata.

Dal mattino mercatini, dalle ore 14.00 castagnata e musica occitana. Gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle regole anti Covid-19. Info: www.comune.roburent.cn.it


A Cuneo appuntamento sabato 23 e domenica 24 ottobre presso i Giardini Fresia (ex-zoo) con “Campagna Amica in festa!”, fine settimana ricco di eventi dedicati ai consumatori e alle famiglie con incontri tematici, laboratori per grandi e piccini e degustazioni guidate di vini e formaggi.

Il programma prevede anche due incontri: il primo, sabato alle 10.30 dal titolo “Grano Piemonte, biodiversità e territorio nella spesa di ogni giorno” e domenica alle 10, “Cibo, Ambiente, Territorio, scelte di benessere per ogni stagione”. Sabato pomeriggio si potrà vedere Agrichef all’opera con un laboratorio di cucina contadina dalle 16.00 alle 17,00. Per i più piccoli sia sabato che domenica sono previsti, dalle 15.00 alle 17.00 quattro laboratori. Grandi e piccini avranno la possibilità di vedere da vicino gli animali della fattoria. Domenica 24 sarà la volta delle degustazioni guidate con vini e formaggi. Nelle due giornate è prevista l’apertura straordinaria del Mercato Contadino di Campagna Amica. Info:  https://cuneo.coldiretti.it/news/campagna-amica-in-festa-a-cuneo


Nel fine settimana a San Damiano Macra è in programma la “Festa dell’autunno”.

Sabato 23 ottobre, alle 20.30 sotto il Pelerin, è in programma il concerto a scopo benefico del gruppo “I colori del vento”, canzoni di Fabrizio De Andrè. L’ingresso è libero. Domenica 24 ottobre, in piazza Caduti, ritorna la tradizionale “Fiero del quatre”, la mostra mercato dei prodotti locali e della tradizione montanara. Nel pomeriggio distribuzione di mundaj, balli hip hop, le storie di una volta con “Prezzemolo”. Info: www.comune.sandamianomacra.cn.it


Pian Munè, Paesana, organizza per sabato 23 ottobre un evento enogastronomico dedicato al fritto misto alla piemontese. Nel menu a 25 euro da prenotare è prevista entrée, fritto misto salato e dolce in collaborazione con Olio Abbo, selezione di formaggi con marmellata di cipolle, dolce. Vini da accompagnamento suggeriti dall’Enoteca Le Marne di Savigliano. Previsto anche il menu bimbi. Il calendario prosegue domenica 24 ottobre con “Impariamo le pratiche salvavita” in collaborazione con Monviso Salvamento (orario 10,30/12 e 14/16). Prenotazioni aperte alla notturna paurosa nel bosco, passeggiata rivolta ai bambini con storie fra le tenebre della Trebulina. Partecipazione in maschera, costo 10 euro. Info: www.pianmune.it




Musica e spettacoli


Sabato 23 ottobre Terzo appuntamento con la rassegna “Music on the Bus” organizzata dal Milleunanota di Alba. Music on the bus è itinerante, consiste in un concerto che viene eseguito a bordo del bus elettrico, con partenza da piazza Garibaldi e lungo un percorso che porta fino a un parco cittadino, dove il live prosegue e ritorno. Due i turni a disposizione: alle 15 e alle 17. Lo show si svolgerà nell’area verde di corso Europa, angolo via Aldo Moro. Info su www.jazzandcoalba.com


Sabato 23 ottobre nell’auditorium Merula a Roreto di Cherasco (via della Rocca) alle ore 16.30 è in programma il concerto dei Doctor in Jazz Quartet. Il quartetto, composto da grandi interpreti del jazz italiano, vanta con i suoi componenti, importanti esperienze nazionali ed internazionali. Il repertorio è incentrato sull’inimitabile Charlie “Bird” Parker presentando brani poco noti ed ancor meno suonati abitualmente. Non solo Parker, ma anche bebop/mainstream con sconfinamenti nel latin jazz. Un nuovo capitolo musicale che il quartetto propone è quello dedicato a due grandi sax alto della storia del jazz: Art Pepper e Cannoball Adderly. L’accesso all’arena dei concerti è libero e gratuito, ma in ossequio alle norme anti covid è necessario il green pass in corso di validità. Info: www.merula.com/eventi e www.facebook.com/doctorinjazz


Si chiude con il terzo appuntamento la rassegna Jazz&Co. Sabato 23 ottobre alle ore 21, nell’auditorium del Palazzo Mostre e Congressi di Alba, spazio al concerto “Revoltune: the

grunge spirit”. Protagonista dello spettacolo sarà il padrone di casa, Filippo Cosentino, che proporrà ai presenti un racconto dedicato al suo ultimo lavoro discografico, che si

intitola proprio “Revoltune”. Info, prenotazioni e prevendite su: www.jazzandcoalba.com


Ad Alba prende inizio la decima edizione di Classica allestita dall’Alba music festival. Fino al 5 dicembre, ogni domenica mattina alle ore 11 la chiesa di San Giuseppe e Alba music festival offrono, a tutti coloro che apprezzano la musica classica, la possibilità di conoscere talenti e musicisti di prestigio internazionali. In totale sono otto i concerti inseriti dal direttore Giuseppe Nova in un calendario che prevede l’esibizione di ensemble cameristici e solisti di alto livello. Domenica 24 ottobre, il saxofono soprano di Pietro Tagliaferri si unisce al Gruppo Vocale San Bernardo e all’organo di Giulio Mercati per un originale viaggio nel tempo che approfondisce, tra gli altri, Felix Mendelssohn- Bartholdy e Corelli. L’acquisto del biglietto può avvenire al momento dell’entrata oppure on-line sul sito web www.albamusicfestival.com


A Saluzzo il primo Festival del libro antico prosegue sabato 23 ottobre alle 9 con la sfilata del gruppo storico del Saluzzese lungo le vie del centro cittadino. A partire dalle 10 al Monastero

della Stella si susseguiranno tavole rotonde, conferenze, incontri e iniziative per i bambini.

L’aperitivo e la cena medievale (19,30, Tastè Bistrot) introducono la serata che entrerà nel vivo con il concerto di Angelo Branduardi, alle 21,30, al Magda Olivero (15 euro).

Domenica 24 ottobre la mattinata si apre alle 10,30 alla Musso con l’azione pittorica collettiva

ispirata all’affresco “San Giorgio e la principessa” e proseguirà con incontri e conferenze. Alle 15 Salita al Castello ospita lo spettacolo di falconeria. Aperitivo e cena medievale al Tastè Bistrot e, alle 21, al Magda “Il sommo viandante”, film realizzato dagli istituti superiori saluzzesi.

Info e programma completo: https://visitsaluzzo.it/festa-del-libro-medievale-e-antico-di-saluzzo


A Centallo sabato 23 ottobre alle 21 proseguono i concerti d’organo per festeggiare il 250° anniversario della fondazione della chiesa parrocchiale. Ospite d’eccezione, l’Orchestra filarmonica del Piemonte: la formazione sarà diretta dal maestro Stefano Coppo, mentre l’organista sarà Francesco Scarcella, docente al conservatorio di Lecce. Ingresso gratuito, necessaria la prenotazione all’indirizzo organo.centallo@gmail.com; obbligo di green pass.

Info: www.facebook.com/Parrocchia-San-Giovanni-Battista-Centallo


La città di Cuneo ospita la prima tappa di “Dante: la lingua e le arti”. Sabato 23 ottobre alle 16, in Sala San Giovanni (via Roma, 4), è in programma lo spettacolo “Dantebiberon”, a cura di Incantabimbi, rivolto a bambini e famiglie, mentre alle 17 al Teatro Toselli avrà luogo il convegno “Dante e il cinema” che vedrà protagonisti Sergio Toffetti (storico del cinema) con “La Commedia dell’umano. Dante al cinema” e Stella Dagna (Università degli studi di Torino) con “Dante alle masse. Inferni nel cinema popolare”. Alle 18,30 sempre al Teatro Toselli, sarà la proiezione

del film “Inferno 2021” di Francesco Bertolini, Adolfo Padovan, Giuseppe De Liguoro (1911)

con la nuova versione della colonna sonora. Prenotazioni e biglietti su www.ticket.it

Per partecipare è obbligatorio il Green Pass. Info: www.facebook.com/fondazioneartea


Appuntamento con la cultura, l’arte e la storia


A Prunetto domenica 24 ottobre alle 10 al castello medievale, sarà inaugurato il Museo del mulo delle truppe alpine. Si tratta dell’unica raccolta completa esistente dei ferri e delle attrezzature che furono in dotazione alle salmerie dei reparti alpini e alle batterie dei reparti dell’artiglieria da montagna nel secondo dopoguerra fino al 1991, anno in cui avvenne la graduale dismissione dei quadrupedi. La collezione, recuperata dal materiale dichiarato fuori uso, fu donata dal 4° Corpo d’Armata Alpino e collocata nelle sale del maniero. All’inaugurazione, che avrà luogo nel Salone d’onore del castello e alla quale seguirà la visita guidata del museo, saranno presenti le Sezioni Ana di Mondovì, Ceva, Cuneo, Saluzzo e il generale Luigi Manfredi, Comandante del 4° Corpo d’Armata Alpino quando furono dismessi gli ultimi muli.


Il Mudi ad Alba nel corso della Fiera del tartufo sarà aperto il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30. Sabato 23 ottobre, alle 15 e alle 17 sarà ripresentata “45 metri sopra Alba”, speciale visita guidata sul campanile della cattedrale di Alba uno dei monumenti che più rappresentano il profilo della città: le guide permettono di raggiungerne la sommità, dalla quale si può ammirare la città. Nella stessa occasione è proposto il percorso archeologico sotterraneo e il lapidario che contengono testimonianze del passato romano e medievale riportate alla luce grazie agli scavi archeologici condotti a più riprese dal 2007, parte dei quali ritornati in diocesi dopo essere stati esaminati dalla Soprintendenza. L’ingresso è in piazza Rossetti, dal campanile della cattedrale. Info: www.facebook.com/museo.alba


Domenica 24 ottobre i castelli di Langhe e Roero saranno oggetto della serie di visite “Narrar castelli e vini”: gli antichi abitanti, impersonati da animatori e guide turistiche in costume, guideranno gli incontri, raccontando vicende storiche, leggende e curiosità. Al termine dei percorsi, spazio alle degustazioni di vino. Il 24 ottobre al castello di Magliano Alfieri è prevista una giornata dedicata alla storia della famiglia Alfieri di Sostegno e al Museo delle arti e tradizioni popolari cultura del gesso. Lo stesso giorno al castello di Monteu Roero la visita permetterà di immergersi nell’atmosfera della residenza durante i litigi della famiglia Roero.

Info: www.turismoinlanga.it/it/narrar-castelli-vini-2021


La rassegna Castelli aperti apre le porte di oltre cento tra beni storici, artistici e architettonici diffusi sul territorio delle province di Alessandria, Asti e Cuneo in parte privati e in parte pubblici, che si raccontano grazie alle visite guidate. Un’occasione per scoprire il meraviglioso patrimonio storico piemontese. Info: www.castelliaperti.it


“Culture, Paesi e Confini”: sono le parole che guideranno fino a martedì 26 ottobre la terza edizione del Festival dei Luoghi comuni. Cuneo ospiterà gli incontri, i laboratori, gli spettacoli e le mostre della rassegna curata dall’associazione culturale Cuadri. Sabato 24 ottobre, alle 18, nello Spazio Incontri della Fondazione Crc in via Roma, intervento di Marco Aime su «Cultura/ culture» e, alle 21, finestra sui Balcani, crocevia di popoli e nazioni, con Marina Lalovic, giornalista di Rai- News24, e la scrittrice e traduttrice Elvira Mujcic. Domenica 24 ottobre, alle 16,30 al teatro Toselli, «Il mondo in carte»: Laura Canali con Lucio Caracciolo racconterà l’esperienza cuneese, ovvero le tre mappe emozionali che ha realizzato partendo dall’ascolto dei suoi abitanti, per il progetto «Mapping emotions in Cuneo». Alle 21, Marco Aime, Massimo Germini ed Eleni Molos interpretano lo spettacolo, tra letture e canzoni, «Ogni luogo è un dove».

Info: www.festivaldeiluoghicomuni.it


Eventi all’aria aperta tra curiosità e natura


In occasione della Fiera Internazionale del tartufo bianco d’Alba ogni domenica di ottobre e novembre, alle 15, con il tour guidato Alba industriale sarà possibile visitare con una guida il centro storico della città viaggiando nel tempo per scoprire i siti dell’archeologia industriale albese. In due ore si potranno ritrovare luoghi nascosti e segreti, individuati con l’occhio del ricercatore e del curioso, che raccontano di una città e una società ormai scomparse, ma ancora in grado di condizionare il presente. Il tour parte da piazza Pertinace, l’antica sede del mercato dei bachi da seta. Per partecipare alle visite, è sufficiente prenotare compilando l’apposito form sul sito www.turismoinlanga.it. Costo 8 euro a persona, gratuito per i minori di 6 anni.


Confartigianato Cuneo proporrà per sabato 24 ottobre il Sentiero delle grandi vigne a La Morra: l’itinerario ad anello in quell’occasione sarà tra i cru di Nebbiolo da Barolo. La passeggiata è un’ottima occasione anche per gli appassionati di fotografia per i colori che rivestono il paesaggio in questa stagione. La lunghezza del percorso è di 8 chilometri e mezzo con un dislivello di 310 metri. La quota di 30 euro comprende, oltre all’accompagnamento di una guida e allo zainetto, un panino gourmet, un Dolcetto artigianale, una birra o una bottiglietta d’acqua.

Verifica disponibilità di posti su: https://outdoor.cuneotrekking.com/

Tra le foglie d’autunno, una bella camminata sulla via dei sentieri e antiche cappelle, alla scoperta di angoli storici e pittoreschi, ma spesso “invisibili” di Perlo. Sabato 23 ottobre la partenza è prevista alle ore 14,30 dalla Cappella di San Rocco e il rientro verso le ore 17. Il percorso è di circa 6 km con un dislivello circa di 200 metri s.l.m. in parte su strada sterrata, per questo si consigliano calzature adeguate. Accompagnati da Marina Ferrero, sarà possibile visitare all’interno alcuni tesori nascosti, fra cui San Rocco, San Felice, Sant’Anna, San Bernardo e passeggiare per la Borgata del Ciapin, antica e ormai quasi “fantasma “per le tante case non più stabilmente abitate, con rientro a San Rocco. Per la partecipazione, libera e senza necessità di prenotazione, sono previsti obbligo di mascherina e rispetto delle norme anti-Covid.

Sabato 23 ottobre a Baldissero d’Alba è in programma "Giret dei Barbet", passeggiata nel cuore del Roero, tra colline autunnali variopinte e boschi selvaggi, con castagnata finale e musica popolare, accolti dalla splendida abside romanica di Sant'Antonino. Ritrovo alle 14 in piazza Martiri. Prenotazione e green pass obbligatori.

Locandina con info e contatti: www.facebook.com/EcomuseoRocche


Sabato 23 ottobre, la Lipu organizza alla Riserva Naturale di Crava‐Morozzo una serie di attività dedicate al birdwatching con giochi e attività per divertirsi con tutta la famiglia. Appuntamento dalle ore 14.30 presso il Centro visite Lipu della Riserva Naturale di Crava‐Morozzo. Le attività sono rivolte alle famiglie e sono gratuite, richiesta la prenotazione. Sabato, dalle 14.30, verrà proposto anche il laboratorio manuale di riciclo creativo. Info e contatti per prenotare: www.areeprotettealpimarittime.it/agenda/1822/il-birdwatching-per-tutti


In occasione dell’evento “Restitussion”, promosso dall’associazione Octavia, il Comune di Murello propone per domenica 24 ottobre un’escursione alla scoperta delle principali cappelle del paese. Il tema guida del percorso è legato alla storia dei santi invocati come protettori nelle grandi pestilenze e pandemie della storia. La passeggiata guidata toccherà le cappelle di San Sebastiano, San Giuseppe, San Antonio, San Rocco e San Defendente, un’occasione per visitare alcuni dei più antichi beni artistici del territorio, alla scoperta della vita dei santi e dell’origine della devozione popolare. Il ritrovo di domenica 24 ottobre è alle 14,45 in piazza Divisione Alpina (dietro il Comune), necessaria la prenotazione. Info: www.comune.murello.cn.it

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU