/ Sport

Sport | 24 ottobre 2021, 20:43

Volley A2/M: Il Vbc Synergy Mondovì torna da Porto Viro con una sconfitta per 3-1 e tanto rammarico

Ancora una sconfitta per gli uomini di coach Francesco Denora. I veneti del Delta Group Porto Viro vincono per 3-1. Ai Galletti non bastano i 32 punti messi a segno da un maestoso Arinze Kelvin

Volley A2/M: Il Vbc Synergy Mondovì torna da Porto Viro con una sconfitta per 3-1 e tanto rammarico

Ancora una gara ricca di rimpianti per il Vbc Synergy Mondovì, sconfitto dal Porto Viro per 3-1. La trasferta in terra veneta ha confermato le doti tecniche della squadra di coach Francesco Denora, ma nello stesso tempo ha evidenziato alcuni limiti di tenuta dei Galletti. Limiti che il tecnico pugliese dovrà cercare di affinare al più presto. Il Vbc visto oggi, infatti, con un pizzico di attenzione in più, avrebbe potuto conquistare almeno un punto. Nei biancoblù da segnalare l'ottima prova dell'opposto nigeriano Arinze Kelvin, autore di 32 punti per una percentuale in attacco del 69%. Di seguito la cronaca del match:

Con Chakravorti inizialmente tenuto precauzionalmente in panchina per una condizione fisica non ottimale, Francesco Denora parte con Lusetti in regia, Kelvin Arinze opposto, capitan Boscaini e Mazzon in banda, Catena e Ceban al centro, Raffa libero, inserendo successivamente Chakravorti, Camperi, Cianciotta e Fenoglio. Per Porto Viro Zambonin porte Fabroni in regia, Bellei opposto, Vedovotto e Mariano Romolo in banda, Barone Gasperini al centro, Lamprecht libero.

Buon approccio dei Galletti, che dopo una partenza equilibrata si portano avanti 12-14. Dopo il primo time-out richiesto dalla panchina dei padroni di casa, si torna a giocare e il Vbc torna a spingere sfruttando gli attacchi micidiali di Arinze Kelvin. Sul 12-16 i punti di vantaggio dei Biancoblù di Denora diventano quattro. Il Vbc approfitta dello sbandamento del Porto Viro per andare in fuga sul 13-19. Secondo time-out chiesto dalla panchina.

Porto Viro non molla e anche grazie ad un ottima difesa a muro recupera quattro lunghezze. Sul 20-22 questa volta è Denora a chiamare il time-out. Dopo l’attacco out di Catena il punteggio torna in parità sul 23-23. Barone mette a segno il punto di un incredibile 24-23. Secondo time-out chiesto da Denora. Si ritorna in campo e l’ace di Gasparini chiude 25-23 un set letteralmente gettato alle ortiche dai Galletti.

Nella seconda frazione i monregalesi partono molto male e vanno subito sotto 5-0. Denora butta dentro prima Chakravorti e poi Cianciotta, ma purtroppo il VBC Synergy non cambia marcia. Il Porto Viro invece continua la propria cavalcata, portandosi prima sul 12-4 e poi sul 19-12. A questo punto i monregalesi reagiscono e prima si portano a -4 grazie ad un bel tocco di seconda intenzione (16-20), poi a -2 con Arinze (21-23) ed infine a -1 grazie ad un bel muro di Cianciotta (22-23). Porto Viro riesce ad ottenere il punto del 24-22 grazie ad un mano-fuori da posto 4 di Marzolla ed infine un attacco out di Arinze regala il punto del definitivo 25-22.

Nel terzo set vi è equilibrio sino al 7 pari, poi Porto Viro cambia marcia e va in fuga, portandosi prima sul 12-9 con un ace di Barone, poi sul 15-11 con un ace di Romolo Mariano, quindi sul 21-16 con ace di Fabroni. A questo punto i monregalesi, come nel set precedente, hanno una reazione d' orgoglio e punto dopo punto recuperano lo svantaggio, ottenendo il 19-21 con gran muro di Ceban, quindi raggiungono la parità sul 22-22 grazie a due muri consecutivi di Arinze. Da qui in avanti le due compagini avanzano a braccetto punto a punto sino al 25 pari, quando prima Arinze sigla il 26-25 ed infine Mazzon firma il punto del 27-25.

Nella quarta frazione vi è equilibrio sino al 9 pari, poi Porto Viro allunga, portandosi prima sul 12-9 con un ace di Marzolla, poi sul 16-12, quindi sul 20-15 grazie ad un bel muro da posto 4 di un super Marzolla, senza dubbio il migliore in campo, quindi va a chiudere 25-18 grazie ad un attacco out di Boscaini.     

 

Matteo La Viola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium