/ Attualità

Attualità | 26 ottobre 2021, 20:33

“Insieme per la Sostenibilità: idee e proposte per la Transizione Energetica” con protagonista Egea

Dal convegno organizzato da EGEA uno stimolo a dare ciascuno il proprio contributo: una carica di Energie Positive

“Insieme per la Sostenibilità: idee e proposte per la Transizione Energetica” con protagonista Egea

Grande partecipazione e unità di intenti sono emersi dal Convegno “Insieme per la Sostenibilità: idee e proposte per la Transizione Energetica” organizzato da EGEA il 25 ottobre presso il Teatro Sociale di Alba, a cui hanno preso parte oratori illustri come Mario Tozzi, Guido Saracco, Giuseppe Tipaldo e PierPaolo Carini. Prosegue con forza e decisione il percorso di crescita sul fronte della Sostenibilità dell’Azienda Multiservizi Pubblico-Privata con sede ad Alba e presente in tutt’Italia attraverso i suoi 28 servizi. Una scelta convinta e concreta che è ampiamente emersa nel contesto del Convegno moderato dal divulgatore ambientale Roberto Cavallo. L’evento ha restituito una lettura reale, concreta dell’attuale complessa situazione del Pianeta.

 

A evidenziarlo in prima battuta, Mario Tozzi, Primo Ricercatore CNR e Divulgatore Scientifico, da sempre impegnato sul fronte Ambientale attraverso le sue testimonianze televisive, che ha descritto con competenza e lucidità una “fotografia” che vede il Pianeta e la presenza dell’uomo ad un bivio.

“Transizione, il vero modo per dire transizione è ”riconversione” che esprime la nostra volontà di convertire i nostri atteggiamenti dopo che l’uomo ha cambiato profondamente il Pianeta con un comportamento non corretto: l'accumulo. Oggi siamo schiavi dei combustibili fossili. Eppure, ciascuno di noi può fare la sua parte in questo processo di riconversione, perché qualsiasi scelta su un consumo è in fondo un atto di voto. Sono sufficienti piccoli gesti per dimezzare la nostra quota pro capite: ridurre gli sprechi di cibo, coibentare casa, andare in bici, moderare i viaggi in aereo, scegliere servizi energetici green non sono che alcuni esempi”. Ha concluso il Divulgatore Scientifico: “Dobbiamo anticipare per intelligenza quello che altrimenti subiremmo per trauma”.

 

 Guido Saracco, Magnifico Rettore del Politecnico di Torino e Presidente del Comitato Scientifico Tecnico del Gruppo EGEA, ha evidenziato come la situazione attuale richieda il massimo impegno e come attraverso la scienza e la tecnologia sia possibile dare risposte nella direzione auspicata.

“La formazione ha un ruolo fondamentale nella transizione energetica, in questo ambito bisogna bruciare le tappe. È necessario formare persone competenti non solo a livello verticale, ma incentivare la collaborazione tra discipline e gruppi diversi. Al Politecnico di Torino promuoviamo eventi strettamente inclusivi che competono anche con i Paesi esteri e corsi di laurea interdisciplinari che prevedono la possibilità di integrare più facoltà: forniamo veri e propri ingegneri verdi, per cambiare rotta e creare valore. Un esempio di questo percorso è sicuramente il “Challenge”, progetto in collaborazione con EGEA che prevede la progettazione della sede di Alba in chiave green”.

 

Giuseppe Tipaldo, Sociologo e Professore Associato dell’Università degli Studi di Torino, ha illustrato in 5 punti la comunicazione sul cambiamento climatico e sulla sfida della transizione energetica.

“In primo luogo, l’informazione è la percezione di una differenza, ma la transizione ambientale oggi non è ancora sufficientemente avvertita come tale da modificare i comportamenti delle persone. Anche l’agenda setting non gioca il ruolo fondamentale che ricopre: senza una comunicazione di altissimo profilo non si va da nessuna parte, perché in fondo tutto è comunicazione e oggi si parla poco e male di cambiamento climatico. Ogni comunicazione definisce il tipo di relazione con i suoi destinatari. Comunicare è anche agire: per chi vuole dare il proprio contributo è ora di rimboccarsi le maniche, gli altri almeno non intralcino questo percorso”.

 

PierPaolo Carini, Responsabile della Sostenibilità e Presidente del Comitato di Gestione del Gruppo EGEA ha infine raccontato il percorso intrapreso da EGEA, ampiamente illustrato dal Bilancio di Sostenibilità del Gruppo. Ha inoltre dialogato con alcuni Protagonisti della Sostenibilità, presenti in Teatro o in collegamento web, come Virginia Stagni, Business Manager al Financial Times che ha illustrato l’importanza del connubio Sostenibilità e Finanza e Luigi Cantone, Dir. Dip. Marketing dell’Università Federico II di Napoli che ha ribadito come le Aziende che attuano realmente questo percorso siano fortemente facilitate nella costruzione di un Brand. A chiudere la fase di interventi Giuseppe Rossetto, Presidente del Consiglio di Indirizzo e Sorveglianza di EGEA, voce e volto della componente Pubblica presente nel Gruppo, a testimonianza che Sostenibilità e crescita della Comunità camminano nella stessa direzione.

                     

Insieme per la Sostenibilità” non è solo il titolo del Convegno, ma un impegno preciso. Sostenibilità significa rispetto dell’Ambiente e gestione dell’Energia necessaria; in questo contesto EGEA si pone come una sorta di anello di congiunzione Glocal, in grado di replicare in tutta Italia un modello virtuoso nato ad Alba e nel Nord Ovest. Le nostre radici sono qui, tra le colline del vino nell’area UNESCO, tra le Persone che popolano questo angolo di Piemonte, e che sono un bel paradigma dell’Italia migliore. Abbiamo l’ambizione di avere un ruolo guida nella transizione ecologica anche perché da sempre il nostro Gruppo ha posto al centro l’agire sociale. Siamo una Azienda Famigliare che è fortemente cresciuta e la nostra Governance è mista, con Pubblico e Privato impegnati insieme: ci sono oltre 200 Imprese e oltre 100 Comuni Soci della multiutility e tutti insieme guardiamo alla crescita della Comunità come primo obiettivo. In tal senso, l’utile d’esercizio per noi è uno strumento e non un fine ultimo. Da alcuni anni inoltre la Sostenibilità è al centro del nostro Piano Industriale ed è oggettivamente evidente la nostra decisione di porre l’Ambiente in primo piano nelle nostre scelte investendo nelle energie rinnovabili e ne loro utilizzo: abbiamo circa 30 Impianti da Fonti Rinnovabili: fotovoltaico, idroelettrico, biogas, biometano. Forniamo Luce e Gas verde. Siamo protagonisti in alcune province con il Teleriscaldamento e negli ultimi anni con i progetti per le Comunità Energetiche. EGEA ha un grande vantaggio: è un’Azienda “giovane” di dimensioni ottimali che viene dal piccolo, ovvero da una storia fatta di crescita insieme alla Comunità, sempre con questa consapevolezza di voler soddisfare la domanda di energia pulita. In ultimo, lavoriamo a stretto contatto con alcune delle migliori Università Italiane come il Politecnico di Torino, la Bocconi di Milano e la Federico II di Napoli. Ad esempio, la nostra nuova sede albese diventerà presto Carbon Neutral anche grazie ad un progetto realizzato unitamente al Politecnico di Torino che vede il coinvolgimento di gruppi di studenti”.

   

Il Convegno che ha registrato un grande successo di pubblico, ha visto inoltre il saluto iniziale di Emanuele Bolla, Assessore al Comune di Alba e Alberto Cirio, Governatore della Regione Piemonte, da sempre sensibili alle tematiche che riguardano Energia e Ambiente.

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium