/ Attualità

Attualità | 26 ottobre 2021, 18:24

La pro loco di Elva "contro la misura liberticida del green pass" annulla tutti gli eventi

Lo annuncia la stessa associazione dal proprio profilo Facebook: "Non intendiamo ergerci a controllori o inquisitori poiché non è nella nostra natura giudicare le scelte personali altrui."

La pro loco di Elva "contro la misura liberticida del green pass" annulla tutti gli eventi

Affida il proprio pensiero alla pagina facebook dell'associazione la pro loco di Elva. E lo fa comunicando l'intenzione di annullare tutte le manifestazioni in programma per il periodo autunnale e invernale all'interno del piccolo centro della Valle Maira (85 abitanti), ma con un calendario di iniziative legate alla cultura occitana e alle tradizioni montane che resistono e che richiamano nel comune diversi turisti al di fuori dai confini valmairini.       

Il motivo è da riscontrarsi nella misura dell'obbligo di green pass tra i lavoratori. Misura ritenuta dal profilo Pro loco di Elva "La Deseno" "liberticida".

"La pro loco di Elva - si legge nel post - comunica l'annullamento della programmazione di eventi ufficiali di qualsiasi tipo nel periodo autunno/inverno fino a data da destinarsi, a causa delle imposizioni insostenibili e intimidatorie decretate a partire dal 15 ottobre anche per le associazioni di volontariato."       

"Sostiene - prosegue il post - la lotta di tutti i lavoratori e cittadini contro la misura liberticida del green pass adottata da un governo che non ci rappresenta, non garantisce i diritti delle persone e attacca con violenza il popolo che dovrebbe difendere."

"Come pro loco abbiamo sempre promosso iniziative culturali e ludiche per tutti, senza escludere nessuno poiché la discriminazione è un principio che non ci appartiene. - conclude il post pubblicato questa mattina - Non intendiamo quindi ergerci a controllori o inquisitori poiché non è nella nostra natura giudicare le scelte personali altrui."

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium