/ Eventi

Eventi | 26 ottobre 2021, 12:57

Musica e disegni per un concerto-evento unico nel suo genere: Davide Toffolo a Saluzzo con lo spettacolo ‘L’ultimo vecchio sulla terra’

Davide Toffolo è tra le principali firme del fumetto italiano ed è il cantante del noto gruppo art rock “Tre allegri ragazzi morti’. Aperte le prevendite

Davide Toffolo live, a Saluzzo domenica 7 novembre

Davide Toffolo live, a Saluzzo domenica 7 novembre

 

Domenica 7 novembre al Cinema Teatro Magda Olivero alle 21 calcherà il palcoscenico Davide Toffolo, con il concerto “L’ultimo vecchio sulla terra”.

Toffolo è tra le principali firme del fumetto italiano ed è il cantante del noto gruppo art rock “Tre allegri ragazzi morti”.

La nuovissima pubblicazione “L’ultimo vecchio sulla terra” celebra il poeta e attore Remo Remotti, illustrando i suoi testi e le sue filastrocche, in un viaggio nell’immaginario del Novecento, fra psicoanalisi, storia dell’arte e sfrenato amore per la libertà.

Cosa hanno in comune Davide Toffolo e Remo Remotti? Cosa lega un musicista ossessionato dal fumetto a una delle voci più originali della cultura italiana? Sono le storie di un maestro disegnate da un suo allievo.

Due spiriti affini, che si fondono in un abbraccio di feroce creatività. Lo spettacolo si intitola sempre “L’ultimo vecchio sulla terra” e contiene musica, disegni e parole con un’impronta fortemente comica.

Un concerto a tutti gli effetti, insomma, con tratti di unicità e originalità che derivano dalla personalità poliedrica di Toffolo.

“Mi piace quel titolo perché aiuta una riflessione sulla separazione delle generazioni che il virus ha provocato. Bisogna ripensare l’idea della vecchiaia e dare un segnale al riguardo”, afferma Toffolo Nato dall’ammirazione e dalla curiosità di Toffolo nei confronti del leggendario outsider romano, questo libro è stato per lui l’occasione di specchiarsi nella roboante figura di Remotti, celebre per la sua interpretazione surreale del padre della psicoanalisi, Sigmund Freud, nel film di Nanni Moretti.

L’infanzia borghese, la giovinezza da pittore cosmopolita, la passione per la poesia (e per le donne che la ispirano), il vizio della performance e la tardiva scoperta del cinema: ogni scelta della vita di Remotti sembra dettata dalla passione. In queste pagine, Davide ha preso alcune delle storie vissute, scritte e sognate da Remo e le ha illustrate. “Remo Remotti era un emblema di libertà e amore”.

Biglietti a 12 euro in prevendita acquistabile su www.mailticket.it.

 Per maggiori informazioni www.cinemateatromagdaolivero.it.  

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium