/ Attualità

Attualità | 27 ottobre 2021, 17:30

Il Ceo di Smurfit a Verzuolo: “Qui c’è un team di grande esperienza e competenza”

Il leader mondiale del gruppo che ha acquisito la cartiera ha incontrato il sindaco Panero. Secondo il dottor Smurfit, la realtà verzuolese fornirà “ulteriore sicurezza di approvvigionamento per i clienti del gruppo”. La PM9 riconvertita “altamente complementare alle attività esistenti dell’azienda”

L'incontro tra Panero, Smurfit e Mayer

L'incontro tra Panero, Smurfit e Mayer

Si è concluso definitivamente il processo di completamento dell’acquisizione della cartiera di Verzuolo da parte di Smurfit Kappa Group.

L’operazione si è chiusa ad un prezzo di acquisto di 360 milioni di euro. E ora, come si legge in una nota pubblicata sul sito del gruppo, “le condizioni di chiusura sono state ora soddisfatte”.

Il processo di acquisizione si è completato prima del previsto. Soddisfatto il Ceo del Gruppo, Tony Smurfit. “Verzuolo – commenta – porta con sé un team di grande esperienza e competenza che fornisce ulteriore sicurezza di approvvigionamento per i clienti del gruppo.

Mentre continuiamo ad investire nei nostri stabilimenti di cartone ondulato, Verzuolo rafforza il modello integrato di Smurfit e sostiene le nostre ambizioni di sostenibilità”.

Nel 2019 la macchina PM9 di Verzuolo è stata convertita in un’avanzata macchina per la produzione di carta a base di fibra di riciclo destinata alla produzione di cartone ondulato, con una capacità di 600.000 tonnellate di carta.

Un tassello, come spiegano da Smurfit, “altamente complementare alle attività esistenti del gruppo”, senza contare che lo stabilimento di Verzuolo è “strategicamente posizionato vicino al porto di Savona e è previsto che offrirà vantaggi significativi sia all’azienda che ai suoi clienti”.

Proprio ieri, a Verzuolo, c’è stato un nuovo incontro tra l’Amministrazione comunale e i vertici del Gruppo che ha acquisito la cartiera della cittadina, l’ormai ex Burgo.

Il sindaco Gian Carlo Panero ha ricevuto in Municipio il presidente mondiale del gruppo Smurfit, il dottor Tony Smurfit. L’incontro si è mosso nel solco della riunione del 13 ottobre scorso, quando Panero aveva conosciuto, di persona, gli amministratori delegati di Smurfit Kappa Europa, Saverio Mayer, e Italia, Gianluca Castellini.

Proprio Mayer, ieri, ha voluto nuovamente essere presente in Municipio, accompagnando il dottor Smurfit.

L’obiettivo dell’incontro è stato interamente volto ad una conoscenza reciproca tra l’Amministrazione e il leader mondiale del gruppo, ribadendo l’impegno bipartisan per garantire lo sviluppo della cartiera di Verzuolo.

Allo stesso tempo, è stato rimarcato che per il gruppo irlandese sarà fondamentale sostenere interventi sociali per la comunità verzuolese.

Spazio anche all’annoso tema della viabilità: il presidente mondiale Smurfit ha rimarcato l'importanza della viabilità e della ferrovia per collegare Verzuolo al porto di Savona e al sud Europa.

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium