/ Al Direttore

Al Direttore | 19 novembre 2021, 12:15

"I consiglieri di minoranza di Manta considerati untori?"

Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo d'opposizione "Manta insieme"

Il sindaco Paolo Vulcano

Il sindaco Paolo Vulcano

Nelle ultime settimane abbiamo letto con piacere delle molteplici iniziative che l’amministrazione comunale di Manta ha promosso e sostenuto con l’aiuto di Parrocchia, Associazioni varie e sponsor privati.

Come non essere d’accordo e solidali con la due giorni che i giovani Scout del territorio e le Parrocchie di Manta e Verzuolo hanno organizzato e che hanno visto un nutrito gruppo di giovani ospiti per la notte presso il salone del Comune

Sempre emozionante poi la consegna delle borse di studio avvenuta in Santa Maria del Monastero che, grazie anche al contributo di diversi sponsor privati, ha visto premiati i più meritevoli tra gli studenti mantesi

E ancora come non esser unti nel sostenere le varie iniziative che si svolgono per raccogliere fondi da destinare ai meno fortunati quali ad esempio la vendita dei panettoni solidali da parte degli alpini mantesi ricevuti in questi giorni nella sala consigliare

Tutte iniziative lodevoli che trovano pieno appoggio da parte dello scrivente gruppo di minoranza ma come non notare come l’Amministrazione, o meglio la maggioranza consiliare, usi due pesi e due misure nella gestione dell’emergenza COVID. E si perché, prese le giuste e dovute precauzioni, mentre non ci sono stati problemi ad ospitare gli scout nel salone, non ce ne sono stati per la consegna delle borse di studio e neppure per altre occasioni di incontro con le associazioni, il tutto ampiamente documentato con le foto di rito, così non è stato e continua ad esserlo per quanto riguarda lo svolgimento dei Consigli Comunali.

Sono ormai mesi che in tutti i Comuni del circondario i Consigli si svolgono, mantenendo distanziamento e mascherine, in presenza mentre a Manta nonostante le nostre ripetute richieste, gli stessi avvengono “ a distanza” tramite una connessione internet che non sempre funziona ma soprattutto con la preclusione di un sano dibattito e confronto che di certo non può avvenire attraverso un video

Certo, la situazione di emergenza persiste e purtroppo sembra destinata ad essere prolungata, ma il salone comunale potrebbe di certo garantire uno svolgimento regolare con il dovuto distanziamento ma al contempo permettere uno scambio di opinioni sia tra i componenti del medesimo gruppo che con il resto del consiglio comunale

Allora il dubbio che sorge è che o il sindaco consideri i consiglieri di minoranza degli untori oppure che, forte degli studi di un a noi sconosciuto comitato medico sia a conoscenza che il virus si trasmette in modo più frequente in occasione del Consiglio Comunale oppure che lo stesso fantomatico comitato medico abbia notizie di una nuova variante del COVID, la temutissima e contagiosissima variante “evitiamo il dibattito ed il confronto”.

Il gruppo di minoranza “Manta Insieme”

Al direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium