ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Attualità

Attualità | 23 novembre 2021, 17:14

Insieme: attiva la nuova rete che connette i centri famiglia di Savigliano, Fossano, Saluzzo e le altre realtà

Presentata l’iniziativa che vede capofila il Consorzio Monviso Solidale nell’ambito del progetto “C’è Campo” , finanziato dalla Fondazione CrCuneo. Il portale della rete diventa unico riferimento, un simbolico paese in cui incontrarsi e promuovere attività per le famiglie

Momenti della presentazione della rete che connette i Centri famiglia di Savigliano, Fossano, Saluzzo

Momenti della presentazione della rete che connette i Centri famiglia di Savigliano, Fossano, Saluzzo

E’ online il portale L'Insieme la nuova rete che connette i centri famiglia di Savigliano, Fossano e Saluzzo e le altre realtà territoriali: Trinità, Salmour, Bene Vagienna, Sant'Albano Stura, Genola, Marene, Villafalletto, Cavallermaggiore, Barge, Bagnolo Piemonte, Verzuolo, Manta e Costigliole Saluzzo.

La creazione della rete, un percorso che ha subito una battuta di arresto per la pandemia, ma che non inizia dall’abc, avendo alle spalle un terreno ricco di attività, è stata presentata giovedì scorso nella sala tematica della ex Caserma Musso. 

E' uno degli obiettivi del progetto “C’è Campo”, finanziato dalla Fondazione CrCuneo, attraverso il bando familiare che vede capofila il Consorzio Monviso Solidale ( presente alla conferenza il presidente Giampiero Piola) la collaborazione del privato sociale che opera sui territori interessati: Cooperativa Proposta 80, Armonia Cooperativa Sociale e l'associazione L'Airone.

"La finalità principale è riunire tutte le attività che vengono promosse dai centri famiglie e non solo – sottolinea Enrico Giraudo responsabile Area progetti e qualità del Consorzio - . Il portale della rete diventa unico riferimento, un simbolico paese in cui incontrarsi, per le iniziative sul tema della famiglia, genitorialità e cura dei bambini, ma anche per promuovere azioni di benessere come la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e altre azioni indirizzate al protagonismo famigliare".

Si propone inoltre di ampliare il coinvolgimento dei genitori come partner attivi e promuovere aggregazione e sviluppo di comunità.

Nell’Insieme che ha battezzato il nuovo logo e che ha come frase esplicativa di accompagnamento “ Centri famiglie a portata di mano” gli interessati potranno, in un’unica panoramica aggiornata, conoscere cosa c’è in programma nei vari centri e parteciparvi nella città proposta.

"Per riuscire a essere più presenti, ospitali e collegati da un linguaggio comune" conclude Giraudo.

Il progetto "C’è campo" vuole portare cambiamenti efficaci a sostegno della famiglia trigenerazionale, promuovendo un contesto operativo sostenibile e capace di coinvolgere direttamente i genitori e le famiglie.

"Agisce su ambiti di azione che consentono agli adulti, genitori, di poter disporre di nuovi strumenti innovativi che favoriscono la presa di responsabilità consapevole, educativa e di cura nei confronti dei figli, ripensando il più possibile serenamente il proprio ruolo genitoriale, gestendo più efficacemente il proprio tempo per la famiglia e per il lavoro e offrendo un contesto fertile alle famiglie per l’espressione del proprio protagonismo".

VB

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium