/ Cronaca

Cronaca | 24 novembre 2021, 18:53

Accudì e tenne con sé cucciolo di cinghiale che aveva investito: allevatore a processo

L'uomo era stato denunciato per una presunta violazione delle norme che vietano la detenzione di animali pericolosi. Il giudice ha infine accolto la richiesta di proscioglimento avanzata dal pubblico ministero

foto generica

foto generica

Era una mattina del 2019 quando un esemplare di cinghiale con la sua cucciolata tagliò la strada a un allevatore, G.B., mentre questi stava percorrendo a bordo della sua auto la strada statale di Pontechianale.

L’uomo non era riuscito a evitare l'intera famigliola di ungulati e investì uno dei piccoli. Per non lasciarlo morire sull’asfalto decise di portarlo con sé e di curarlo finché non si fosse messo completamente in sesto. Il cucciolo aveva circa 8 mesi.

Un’azione, questa, “priva di ogni intenzione di violare la legge”, come ha sostenuto il pubblico ministero in udienza, che però è costata a G.B. un procedimento penale aperto dal Tribunale di Cuneo. La contestazione rivolta all’uomo riguardava una presunta trasgressione alla legge 150 del 1992, che vieta la detenzione di animali pericolosi.

A denunciare l’allevatore, un cittadino che, transitando su un terreno che G.B. aveva dato in concessione alla Pro Loco, aveva notato il piccolo selvatico in un recinto di proprietà dell’imputato.

L’accusa ha sostenuto la genuinità del gesto dell’uomo. Ad associarsi la difesa: “La norma che viene contestata al mio assistito è quella introdotta per sconfiggere la piaga dell’importazione clandestina di primati, rettili e uccelli in via d’estinzione della foresta amazzonica. Lui poteva detenerlo il cinghiale. Avrebbe dovuto comunicarlo alla Provincia, ma questa condotta non è sanzionabile perché la legge non la considera reato”.

Da qui il proscioglimento di G.B., assolto perchè il fatto non costituisce reato. Un lieto fine arrivato anche per il cucciolo di cinghiale che, rimessosi in sesto, è potuto tornare in libertà. 

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium