/ Attualità

Attualità | 25 novembre 2021, 08:06

Il Panathlon Mondovì lancia la sfida: candidare la città a “Comune europeo dello Sport” 2026

La proposta al presidente del CONI e all'assessore Robaldo, nella conviviale dello scorso 18 novembre

Il Panathlon Mondovì lancia la sfida: candidare la città a “Comune europeo dello Sport” 2026

 

Prima una visita in anteprima alla rinnovata piscina della città, pronta alla riapertura, dell’Avvocato Stefano Mossino, presidente Coni Piemonte, della delegata CONI Cuneo Claudia Martin e il presidente Panathlon Mondovì Ezio Tino, accompagnati dal sindaco Paolo Adriano e dall’assessore Luca Robaldo. Poi la cena all’hotel Reale di Lurisia Terme, occasione di incontro per conoscere le strategie sportive della nostra regione nel settore sportivo per gli anni a venire: questo il programma del ritrovo di novembre del Panathlon Mondovì.

 

“Da febbraio 2020, quando la pandemia è cominciata, abbiamo cercato di garantire l’attività sportiva minima per gli agonisti ma allo stesso tempo di non far fallire le società - ha raccontato il neoeletto Presidente Mossino. Tutto quello che abbiamo vissuto non può consentirci di avere la presunzione di voler tornare al passato: bisogna trovare insieme la giusta via per gestire la situazione che si è venuta a determinare e convivere con l’evento pandemico” ha successivamente affermato. “Dobbiamo imparare da quello che è successo e fare in modo che non si verifichi nuovamente il blocco delle attività sportive: noi siamo a completa disposizione delle società. Siamo al loro fianco e lo saremo finché le difficoltà non saranno superate”. Molte società e associazioni sportive piemontesi hanno avuto grandi difficoltà economiche in questo periodo e diverse hanno rischiato di dover chiudere. Grazie al CONI ed alla Regione siamo riusciti a distribuire rilevanti sostegni economici alle piccole realtà sportive locali".

 

Ha poi preso la parole l’assessore allo sport Luca Robaldo che, tra le altre cose, ha fornito qualche anticipazione sulle date di riapertura dell’impianto natatorio comunale: “Stiamo lavorando per organizzare degli open day per fine dicembre. Vorremmo che i corsi di nuoto ripartissero entro il 10 del prossimo gennaio”. 

 

Dopo una breve ma vivace serie di interventi dei soci del Panathlon Mondovì, è toccato al Presidente Ezio Tino trarre le conclusioni della serata, ringraziando gli ospiti per i loro pregnanti interventi e prospettando alcuni progetti per il prossimo anno.

In occasione dei festeggiamenti per il quarantennale dalla fondazione del club, infatti, il Panathlon Mondovì ha in programma l’organizzazione di alcuni incontri con i giovani studenti delle scuole monregalesi: la presenza di campioni dello sport piemontese, permetterà di parlare delle loro esperienze su temi come la motivazione e il come riuscire a conciliare con successo la carriera scolastica e lo sport.

Ma il Panathlon Mondovì ha anche lanciato l’iniziativa all’Amministrazione Comunale ed al CONI a farsi promotori di un progetto di rilevante impatto sportivo e turistico per il nostro territorio: con il sostegno del Panathlon di tutta l’Area 3 del Piemonte, candidare la città di Mondovì a “Comune europeo dello Sport” per il 2026.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium