/ Economia

Economia | 25 novembre 2021, 07:00

Costo preventivo Roma

Esaminare col cliente le problematiche che devono essere risolte significa creare un Costo preventivo Roma facilmente comprensibile per il cliente.

Costo preventivo Roma

Esaminare col cliente le problematiche che devono essere risolte significa creare un Costo preventivo Roma facilmente comprensibile per il cliente. Specificare nel preventivo tutti gli elementi necessari per il suo contenuto e indicando l’oggetto ed il valore della controversia affidata. I preventivi vanno datati al giorno in cui vengono consegnati al cliente. Indicare, quantomeno in percentuale, l’ammontare dell’importo degli oneri fiscali e previdenziali. Stabilire, fin da subito, eventuali modalità di pagamento. Stabilire, fin da subito, la possibilità di eventuali modifiche.

Nel documento del preventivo, prevedere – se non si intende sottoscrivere uno specifico contratto- uno spazio per la firma del cliente per l’accettazione della proposta La proposta è vincolante per il professionista che dovrà attenersi al corrispettivo indicato nel preventivo. Potrà, però, modificarlo ma solo entro un margine ragionevole e solo se, rispetto al momento in cui è stato redatto, si sono verificate circostanze “non prevedibili” che giustificano la modifica del compenso preventivato dal momento del conferimento alla conclusione dell'incarico. Ovviamente, in tale caso, bisogna informarne il cliente inviando un nuovo preventivo ed il cliente ha sempre la possibilità di recedere dal contratto (così come l’avvocato se il cliente non accetta la modifica proposta).

Non appare decisivo in senso contrario alla modificabilità il fatto che, a differenza dell'art. 9 del decreto-legge n. 1 del 2012, la legge 247/2012, come modificata, non specifichi espressamente che il preventivo del compenso della prestazione professionale è “di massima” essendo chiaramente precisato che trattasi di preventivo per le prestazioni ipotizzabili al momento della redazione (e sulla base di quanto reso noto dal cliente). La violazione dell’obbligo di preventivare i costi del giudizio non comporta alcuna conseguenza per la liquidazione del compenso dell’avvocato. Non è infatti prevista alcuna sanzione civilistica che infici il contratto professionale.

Tale circostanza potrà, semmai, orientare il giudice in modo difforme rispetto alla richiesta nella determinazione del quantum del compenso dovuto sulla base dei parametri stabiliti dal d.m. n. 55/2014. Pur non essendo prevista alcuna sanzione civilistica sull’ammontare del compenso, si segnala che l’inosservanza dell’obbligo viene a violare il rispetto del “principio di trasparenza” nel rapporto tra cliente e avvocato (come detto il comma 5, prima parte, prevede l’obbligo di rendere noto al cliente il livello della complessità dell'incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili; oneri tra i quali rientra indubbiamente anche quello di indicare il costo della prestazione dell’avvocato).

Trattandosi di violazione di un obbligo di natura civilistica, l’avvocato inadempiente è pertanto esposto ad una azione civilistica ed all’eventuale risarcimento del danno (fermo restando, come detto, che il compenso sarà sempre determinato dal giudice sulla scorta dei parametri ministeriali). Esistono poi conseguenze di natura deontologica. La norma di riferimento parrebbe essere quella di cui al secondo comma dell'articolo 27 del codice deontologico, il quale prevede la sanzione dell'avvertimento per il caso in cui l'avvocato violi l'obbligo di dare al cliente e alla parte assistita adeguate informazioni circa la prevedibile durata del processo, gli oneri ipotizzabili e il prevedibile costo della prestazione. E’ evidente che alcuni preventivi richiedono studi approfonditi e viene da chiedersi se sia giusto lavorare gratis.

La risposta è negativa non solo per motivi venali, ma anche per una questione di dignità personale nonché di professionalità. Purtroppo ad oggi non esiste un metro che giudichi la qualità dei preventivi e questo rende molto spinosa la questione. Lo dimostra il fatto che la rete è piena di commenti in disaccordo tra loro. Di seguito ti riporto come funziona il preventivo in determinati settori – scoprirai che ogni settore ha trovato una sua strada più o meno strutturata in norme.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium