/ Eventi

Eventi | 30 novembre 2021, 08:01

Una piccola Betlemme a Bra, grazie al presepe artistico della Croce

Prima apertura mercoledì 8 dicembre dalle ore 15 alle ore 19. Tutte le date e gli orari

Alcuni volontari dell’Associazione Presepe della Croce di Bra - Foto di Luciano Cravero

Alcuni volontari dell’Associazione Presepe della Croce di Bra - Foto di Luciano Cravero

Ed eccoci ad una nuova puntata della serie “Cose belle che non possiamo perderci”. Oggi parliamo del presepe artistico allestito nella chiesa della Croce a Bra, che aprirà al pubblico mercoledì 8 dicembre, dalle ore 15 alle ore 19.

Anche quest’anno l’Associazione Presepe della Croce ha messo in mostra una rappresentazione di sicuro impatto scenografico che appassionerà i visitatori. Al centro, il significato più pieno del presepe, che vuole essere un veicolo di pace e speranza nel segno dell’Amore incarnato.

L’allestimento tornerà ad essere visitabile il 12 e 19 dicembre, con orario dalle 15 alle 19 e dal 24 dicembre fino al 9 gennaio 2022, tutti giorni sempre dalle ore 15 alle ore 19. State prendendo appunti, sì? Gli organizzatori invitano a rispettare le misure anti-Covid, che prevedono green pass obbligatorio, mascherina e distanziamento.

Il richiamo ai nobili valori della condivisione e della vicinanza ai più deboli è dato dai molteplici messaggi di pace comunicati da una ricostruzione animata che sembra prendere vita negli occhi di chi osserva. Merito di un’azione laboriosa a più mani, che ha richiesto tempo ed anche sforzi economici volti a garantire la conservazione degli ambienti espositivi.

È nel Natale del 1992 che un gruppo di amici decise per la prima volta di rappresentare nella chiesa della Croce il mistero della Natività e da allora sono passati ben 27 anni di passioni e mostre.

Attualmente, l’Associazione Presepe della Croce continua ad adoperarsi in questo settore con dedizione ed entusiasmo ed è composta da un cenacolo di dodici volontari che coltivano e tramandano una tradizione religiosa e popolare dalle mille sfaccettature.

l presepe viene allestito con grande impegno e ogni anno viene smontato e ricostruito con novità importanti. Decine di statue meccaniche riempiono il paesaggio, creando scene di lavoro e di vita quotidiana.

L’opera si estende su una superficie di circa trenta metri quadrati con lo scopo di emozionare lo spettatore, di prenderlo per mano e di condurlo per qualche istante in un luogo fuori dal tempo, dove rivivere la magia del Natale.

È questo il segreto ed il fascino del presepe che anche negli anni scorsi ha attirato migliaia di visitatori. Montagne imbiancate, cascinali pittoreschi, un florilegio di piante, frutti e verdure, per riprodurre anche l’universo agreste a cui si aggiunge l’ambiente urbano, popolato da personaggi noti e meno noti.

Sono davvero tanti i particolari che si potranno ammirare fino all’Epifania, in questo piccolo mondo che attende la Natività.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium