ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Curiosità

Curiosità | 01 dicembre 2021, 12:55

Chiude l’“Alimentari SD”: a Paesana un borgo rimane senza il “Commestibili”

Per i gestori Silvio e Daniela, dopo 18 anni, il tempo del riposo. Il “grazie” ai tanti clienti. Ma anche il dispiacere per coloro, specialmente gli anziani di Santa Margherita, che ora rimangono senza un servizio “sotto casa”

Silvio e Daniela, dietro il bancone frigo dell'"Alimentari SD"

Silvio e Daniela, dietro il bancone frigo dell'"Alimentari SD"

“Il 30 novembre si chiude”.    

Da oggi, 1 dicembre, Paesana perde l’“Alimentari SD”, storico negozio di commestibili (ma non solo) lungo via Piancroesio, al servizio dell’intero borgo Santa Margherita.

Quel “SD”, come ormai tutti da queste parti sapevano, stava a significare “Silvio Daniela”, i coniugi Silvio Marro e Daniela Maccario. Da 18 anni a questa parte, dal 1 settembre del 2003, sono stati loro a gestire il punto vendita. Silvio, da sempre, alla cassa. E Daniela dietro al banco frigo.

18 anni nel corso dei quali, nei confronti della clientela, si è instaurato un rapporto di amicizia prima di tutto. Prim’ancora del tradizionale rapporto che contraddistingue da un lato l’esercente, e dall’altro il cliente.

Quel rapporto che ha fatto diventare l’“Alimentari SD” un punto di riferimento per tutto il borgo che sorge sulla destra orografica del Po. Un punto vendita “sotto casa” dove era possibile trovare un po’ di tutto, dai generali alimentati, ai prodotti per la casa, ma non solo.

Di aneddoti, ricordi, racconti, Silvio e Daniela, al termine della gestione che ormai ha superato la “maggiore età”, ne avrebbero sicuramente.

Ma oggi, dopo 18 anni, è giunta l’ora del meritato riposo.

E del ringraziamento ai tantissimi clienti che, nel corso degli anni, hanno fatto affidamento su di loro.

Sulla facciata dell’esercizio commerciale, per settimane, ha campeggiato il cartello “Cedesi attività”. Ma nessuno, sino ad oggi, si è fatto avanti.

E ora, borgo Santa Margherita – che un tempo contava sulla presenza di diversi negozi, quelli che venivano chiamati i “Commestibili” – deve fare i conti con l’assenza del “negozietto” per la spesa quotidiana. La realtà commerciale più vicina rimane il supermercato lungo la strada provinciale per Sanfront. Fuori dal concentrico.

Un peccato – confessano Silvio e Daniela – specialmente per i tanti anziani, magari soli e senza auto, che sono sempre venuti da noi per la spesa e che oggi, se non hanno parenti o amici automuniti, si troveranno in difficoltà”.

Ecco, forse questo è il dispiacere più grande: “Pensare a tutte quelle persone alle quali abbiamo sempre fornito, già da molto prima del Covid, il servizio di consegna a domicilio, e che ora rimangono un po’ più sole”.

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium