/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2021, 10:26

Continuano gli eventi al Monastero della Stella di Saluzzo

Domenica 5 dicembre, alle ore 17, con il duo di chitarre classiche formato da Francesca Galvagno ed Emanuele Buono

Continuano gli eventi al Monastero della Stella di Saluzzo

 

I “Salotti musicali” organizzati presso il Monastero della Stella (in piazzetta Trinità 4/A Saluzzo) continuano domenica 5 dicembre, alle ore 17,00, con il duo di chitarre classiche formato da Francesca Galvagno ed Emanuele Buono. Nel concerto “Stili ed epoche a confronto” i chitarristi si esibiranno percorrendo un viaggio musicale tra epoche diverse: da Bach, con la musica barocca del ‘700, ai compositori spagnoli dell’Ottocento ed inizio Novecento, quali Granados, Llobet, Sor, Tarrega, Aguado, dall’italiano Giuliani al contemporaneo autore polacco Gerard Drozd.

Francesca Galvagno, saluzzese “figlia d’arte”, inizia lo studio della chitarra all'età di quattro anni sotto la guida del padre che sperimenta con lei il metodo Suzuki per chitarra rivolto ai bambini. Con il padre si esibisce in prestigiose sale e stagioni concertistiche in Italia e in Europa. Oltre all’attività concertistica, apre a Torino la prima classe di chitarra Suzuki e dirige il dipartimento e l'orchestra a pizzico costituita da chitarristi, arpisti e mandolinisti tra i 4 e 15 anni.

Emanuele Buono, nato a Torino nel 1987 è oggi considerato tra le personalità di rilievo nel panorama chitarristico internazionale. Ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti internazionali. Attualmente è titolare della cattedra di chitarra al Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria.

Ingresso libero, green pass obbligatorio.

Prenotazioni obbligatorie sul sito: www.monasterodellastella.it

Francesca Galvagno inizia lo studio della chitarra all'età di quattro anni sotto la guida del padre Elio Galvagno che sperimenta con e su di lei il primo metodo Suzuki per chitarra rivolto ai bambini. Con il padre si esibisce in prestigiose sale e stagioni concertistiche in Europa (Lione, Ginevra, Stoccolma, Edimburgo, Parigi, Monstar, Sarajevo). Nel 2000 risulta essere la più giovane diplomata d'Italia conseguendo il titolo a pieni voti al Conservatorio di Genova sotto la guida del Maestro Pino Briasco. Prosegue il perfezionamento del repertorio con grandi maestri: Eliot Fisk, Frédéric Zigante, Maurizio Colonna, Lorenzo Micheli, Paolo Garganese, Mario Dell'Ara,Guillermo Fierens e molti altri. È vincitrice di premi nazionali ed internazionali, viene regolarmente invitata ad esibirsi sia in veste solistica che cameristica esibendosi in duo con la madre, la soprano Antonella Flego, e con il fratello violoncellista, Michele Galvagno. Con le mandoliniste Margherita Caputo ed Elena Parasacco fonda l'Ensemble Romantico, gruppo cameristico a pizzico al femminile. Procede gli studi esplorando, oltre al repertorio concertistico classico, la musica antica, seguendo a Milano i corsi del liutista Massimo Lonardi.

Parallelamente si dedica alla didattica e, seguendo le orme del padre, ottiene prima il Diploma di insegnante Suzuki nel 2008 e nel 2014 viene nominata Suzuki Teacher Trainer, ottenendo la facoltà di formare e abilitare nuovi insegnanti di chitarra in Europa e negli Stati Uniti.

Apre a Torino la prima classe di chitarra Suzuki e dirige il dipartimento e l'orchestra a pizzico costituita da chitarristi, arpisti e mandolinisti tra i 4 e i 15 anni, venendo invitata ad esibirsi con i suoi allievi in sale prestigiose, tra le quali l'Auditorium del Lingotto, il Teatro Carignano e il Duomo di Torino. I suoi piccoli allievi sono spesso insigniti di primi premi nazionali ed internazionali in concorsi chitarristici.

Emanuele Buono, nato a Torino nel 1987 è oggi considerato tra le personalità di rilievo nel panorama chitarristico internazionale. Dopo essersi diplomato al Conservatorio “G. Verdi” di Milano a soli diciotto anni con il massimo dei voti e la lode, si perfeziona con merito all'Accademia “Chigiana” di Siena. Allo stesso tempo ottiene con il massimo dei voti il Diploma triennale di Alto Perfezionamento presso l'Accademia “F. Tarrega” di Pordenone. Nel 2008 riceve nell'ambito del XIII Convegno Internazionale di Alessandria il prestigioso riconoscimento “La chitarra d'oro”, quale miglior giovane concertista dell'anno.

Tra il 2009 e il 2013 ottiene il primo premio assoluto in numerosi concorsi internazionali: tra i più prestigiosi spiccano il Parkening International Competition (Malibu, USA), il Concorso “Pittaluga” di Alessandria, il Concorso Maurizio Biasini di Basilea e il Gredos San Diego di Madrid.

In seguito a questi prestigiosi riconoscimenti, ha ricevuto due contratti discografici con “Brilliant Classics” e “Naxos”. A partire dal 2010 viene costantemente invitato in veste di solista nelle più famose sale da concerto (Konzerthaus di Vienna, Carnegie Hall di New York, Sala de Falla di Madrid, Teatro dell'Hermitage di San Pietroburgo, International House of Music di Mosca, Lysenko Hall di Kiev, Stadtcasino di Basilea) e a tenere masterclass nei più importanti festival musicali.

Nel 2015 consegue a pieni voti il Master of Art in Music Pedagogy presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano.

Attualmente è titolare della cattedra di chitarra al Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium