/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2021, 11:02

Sabato si presenta il dossier di candidatura Saluzzo-Monviso 2024

Alle 18 al teatro Magda Olivero. Alle 19,30 in piazza Vineis l'accensione del logo accanto all’albero di Natale. Il dossier andrà online. Diciotto le parole chiave del documento scritte dai bambini su grandi mappamondo blu

Il flash mob delle scuole saluzzesi per la presentazione del dossier di candidatura

Il flash mob delle scuole saluzzesi per la presentazione del dossier di candidatura

“Una montagna di futuro" è il titolo del dossier di candidatura di Saluzzo con le Terre del Monviso a Capitale italiana della cultura 2024, che è stato consegnato al Ministero per i beni e le attività culturali, il mese scorso.

Ora verrà presentato pubblicamente e andrà online, accessibile a tutti, scaricabile dal sito www.saluzzomonviso2024.it. 

L’appuntamento di presentazione è sabato 4 dicembre alle 18 al Cinema Teatro Magda Olivero. A seguire, alle 19.30, ci si  sposterà  in piazza Vineis per l’accensione del logo Saluzzo- Monviso 2024 in versione natalizia, accanto all'albero di luci. 

“Il dossier è il risultato di un processo collettivo di ascolto e condivisione. Il progetto di candidatura punta sui giovani, e in particolare sui giovanissimi. Riteniamo – sottolinea il sindaco Mauro Calderoni che l’azione educativa debba essere prioritaria, motore delle idee, delle speranze e anche delle relazioni tra generazioni. Saranno proprio le scuole, che hanno partecipato in massa alla costruzione delle immagini e delle parole con cui abbiamo redatto il dossier, ad essere il motore, punto di partenza e di arrivo, dell’intero progetto». Dalle parole scritte dai bambini delle scuole dell’infanzia su grandi  mappamondi blu lanciati nel cielo di Saluzzo,  sono state selezionate le 18 parole che contraddistinguono il programma culturale". 

Acciughe, alberi, animali, bicicletta, boccali, erbe, eresia, eroi, eterna giovinezza, falcetto, finestre, frutti, lucciole, messali, nuvole, pietre, prigione, toponimi per costruire una montagna di idee, di patrimonio, di natura, di saperi, di linguaggi, di imprese, di accoglienza e di futuro.   

"La montagna – spiega Paolo Verri, direttore pro bono Saluzzo Monviso 2024 – dopo molti decenni, forse secoli, torna (o finalmente diventa?) sinonimo di futuro: un luogo da abitare con coscienza, con coraggio, con continuità. Perché tutto ciò sia possibile, non basta tuttavia che questo accada per caso, per una contingenza: deve diventare progetto, al cui cuore ci deve essere un nuovo modello culturale, che nasce nei luoghi stessi in cui questo nuovo protagonismo cresce in maniera spontanea un luogo per giovani che la progettano, la promuovono, la producono".  

Nelle prossime settimane saranno annunciati gli appuntamenti di Saluzzo Monviso 2024 di avvicinamento al 18 gennaio 2022, quando la commissione istituita dal ministro della Cultura Dario Franceschini esaminerà le 23 candidature pervenute e selezionerà i 10 progetti finalisti che saranno invitati alle audizioni pubbliche.

Ore 18, Cinema Teatro Magda Olivero, via Palazzo di Città 15.

Ore 19,30 piazza Vineis. 

VB

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium